Leinì: nel giardino della villa avevano un escavatore rubato. Denunciati due commercianti

16/06/2017

CONDIVIDI

Ad accorgersi della presenza della pala meccanica che gli era stata rubata è stato il legittimo proprietario

Il piccolo escavatore faceva bella mostra di sé nel giardino della villa di Leinì che avevano appena acquistato: non si è ben capito se l’escavatore si trovava già nel giardino quando la coppia di commercianti italiani di Torino rispettivamente di 61 e 47 anni si è insediata nell’edificio, ma sta di fatto che sono stati denunciati per furto dai carabinieri della stazione di Leinì.

L’escavatore in realtà era stato trafugato alcuni giorni prima da un vicino cantiere. La coppia si è giustificata con i carabinieri dichiarando che la pala meccanica era stato loro prestata, ma i militari non hanno ritenuto credibile le loro versione dei fatti e hanno proceduto con la denuncia, tanto più che i due proprietari della villa che si affaccia sull’ex statale 460 a Leinì, avevano qualche precedente penale.

A segnalare ai carabinieri la presenza dell’escavatore di sua proprietà era stato la vittima del furto che ha notato per caso, la presenza del mezzo nel giardino di 1quella villa, adesso in ristrutturazione, che fino a qualche tempo fa era stata di proprietà di un noto esponente della criminalità organizzata.

Dov'è successo?

Leggi anche

12/07/2020

Ivrea protagonista dell’hi-tech grazie al nuovo progetto “Ico Valley-Human Digital Hub”

 Si chiama “Ico Valley-Human Digital Hub” il progetto dedicato alla formazione e alle start-up digitali prenderà vita […]

leggi tutto...

12/07/2020

Coronavirus in Piemonte: l’epidemia rallenta. Nessun decesso e solo quattro nuovi contagiati

Coronavirus in Piemonte: l’epidemia rallenta. Nessun decesso e solo quattro nuovi contagiati. L’Unità di Crisi della […]

leggi tutto...

12/07/2020

Traversella: un’escursionista francese si infortuna in un sentiero. La gita finisce in ospedale

Traversella: un’escursionista francese si infortuna in un sentiero. La gita finisce in ospedale. Doveva essere una […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy