Leinì, baby gang devasta la “Cittadella dello Sport”

Leinì

/

04/08/2015

CONDIVIDI

La banda era costituita da una decina di minorenni, alcuni dei quali poco più che bambini. Denunciati dai carabinieri

Tutti minorenni, anzi adolescenti, alcuni poco più che bambini: sono i vandali che la scorsa domenica hanno devastato l’interno della Cittadella dello Sport di Leinì danneggiando la recinzione metallica , alcune porte interne, lampade, estintori e hanno distrutto un televisore. Un raid vandalico in piena regola al quale hanno partecipato tre studenti minorenni (denunciati per danneggiamento aggravato e invasione di terreni ed edifici) e alcuni ragazzini nella fascia d’età compresa tra i 10 e i 14 anni.

Il motivo? In preda alla noia avevano deciso di trascorrere una domenica movimentata diversa dal solito. Adesso dovranno ripulire la “Cittadella dello Sport” e i genitori dovranno mettere mano al portafoglio e pagare i danni causati dai figli scapestrati. Non è la prima volta che a Leinì i teppistelli la fanno da padrone.

Nel mese di luglio dello scorso anno un’altra gang di ragazzini aveva completamente distrutto le giostre per bambini al parco pubblico San Valentino. In quell’occasione tre minorenni erano stati identificati e denunciati.

E tra questi, pare, anche uno degli autori dell’atto vandalico alla “Cittadella dello Sport” leinicese.

Dov'è successo?

Leggi anche

22/08/2019

Caselle: l’aereo segnala un’avaria. Scatta l’emergenza in aeroporto, ma l’atterraggio è regolare

L’allarme è scattato in seguito alla segnalazione della strumentazione di bordo di un’avaria al sistema frenante: […]

leggi tutto...

22/08/2019

Volpiano: è pubblico il piano di emergenza esterna per i depositi Eni, Autogas e Butangas

Sul sito della Città Metropolitana di Torino è consultabile il piano di emergenza esterna congiunto per […]

leggi tutto...

22/08/2019

Drammatico incidente a Montalto Dora: schianto tra auto e trattore. Grave al Cto agricoltore di 80 anni

L’urto tra i due veicoli è stato particolarmente violento e ancora una volta Montalto Dora è […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy