Cuorgnè: i volontari dedicano il proprio tempo alla collettività. Due i nuovi Nonni Vigili in servizio

Cuorgnè

/

19/09/2018

CONDIVIDI

Il progetto di inserimento dei cittadini cuognatesi nelle attività di volontariato a favore del comune e della cittadinanza diventa realtà. Attualmente sono una decina i cittadini che hanno richiesto l’iscrizione nel Registro dei volontari appositamente creato. Tutti i cittadini che aspirano a diventare volontari civici possono scaricare dal sito web del comune di Cuorgné l’apposita domanda

Diventa realtà il progetto di inserimento dei cittadini cuognatesi nelle attività di volontariato a favore del comune e della cittadinanza.  Il progetto ha preso avvio con l’approvazione da parte del Consiglio comunale del Regolamento comunale dell’attività di volontariato in data 28.03.2018. Il Regolamento è stato predisposto e voluto dall’Assessorato alla Cultura e politiche sociali, guidato dall’assessore Lino Giacoma Rosa e dalla consigliera Giovanna Cresto. Attualmente sono una decina i cittadini che hanno richiesto l’iscrizione nel Registro dei volontari appositamente creato.

In questi giorni l’assessore Lino Giacoma Rosa e Giovanna Cresto stanno incontrando gli aspiranti volontari per definire i progetti nei quali verranno inseriti, sulla base delle loro competenze e aspirazioni.  Per due volontari però l’attività ha già preso il via. Si tratta di Franco Nonnato e Luigi Sironi. Dalla scorsa settimana, con l’avvio del nuovo anno scolastico, i due novelli “Nonni Vigili” sorvegliano l’accesso della scuola materna Mamma Tilde, sita in corso Roma, per garantire una maggior sicurezza ai piccoli allievi nei momenti di entrata e uscita. Prima dell’inizio dell’attività, i due volontari hanno appreso le nozioni fondamentali in tema di sicurezza e circolazione stradale dal vicecomandante della Polizia Municipale, Linuccia Amore, che sovraintende quotidianamente al loro operato.

“Questa mansione era stata svolta per alcuni anni da Diego Urso, a cui va il sentito ringraziamento di tutta la nostra amministrazione per l’impegno e la dedizione mostrata. Il nostro assessorato ha lavorato a lungo con gli uffici comunali preposti per far si che altri soggetti potessero rivestire il ruolo di ‘Nonno Vigile’, molto impegnativo ma anche foriero di grandi soddisfazioni” afferma la consigliera  comunale Giovanna Cresto.

“Ci fa piacere che l’invito a mettere a disposizione il proprio tempo libero a favore del nostro comune sia stato accolto con entusiasmo da diverse persone. I campi nei quali i volontari potranno prestare la loro opera saranno molteplici e sicuramente il loro ausilio sarà di fondamentale importanza per le nuove iniziative in cantiere, soprattutto in ambito culturale”.

Tutti i cittadini che aspirano a diventare volontari civici possono scaricare dal sito web del comune di Cuorgné l’apposita domanda. Alla domanda vanno allegati il certificato medico attestante lo stato di salute, la fotocopia di un documento di identità e la fotocopia del permesso di soggiorno (solo per cittadini extracomunitari).  Successivamente verranno convocati per un colloquio conoscitivo e per la creazione di un progetto ad hoc.

Attualmente gli ambiti nei quali i volontari potranno prestare la propria opera sono di supporto tecnico e organizzativo alle attività della biblioteca civica, sorveglianza presso strutture utilizzate per attività ricreative o culturali, come ad esempio mostre ed installazioni artistiche; la sorveglianza all’interno ed all’esterno delle strutture scolastiche nelle fasi di entrata ed uscita degli studenti; la sorveglianza e il supporto tecnico-organizzativo per la predisposizione e la realizzazione di manifestazioni culturali, sportive, musicali, fieristiche e di promozione turistica organizzate dal Comune; gli interventi di piccola manutenzione di spazi e strutture pubbliche, quali ad esempio: custodia delle aiuole, di aree verdi e di edifici pubblici; l’attività di collaborazione ed assistenza agli organi istituzionali nell’organizzazione di attività innovative e nella ricerca di finanziamenti.

La finalità del progetto è quella di promuovere forme di cittadinanza attiva e di partecipazione alle attività del comune. E questo per ampliare, laddove possibile, i servizi offerti e soprattutto al fine di sviluppare nel cittadino il senso di appartenenza alla comunità.

Dov'è successo?

Leggi anche

Leinì

/

17/02/2019

Leinì: “Il suono notturno delle campane è fastidioso”. E il parroco “silenzia” il campanile

I rintocchi delle campane disturbano nelle ore notturne e il parrocco è stato costretto a silenziarle. […]

leggi tutto...

Ivrea

/

17/02/2019

Dramma a Ivrea durante il Carnevale: donna 32enne si getta nelle acque della Dora. E’ gravissima

E’ stata ricoverata all’ospedale di Ivrea in gravissime condizioni di salute la donna 32enne, residente in […]

leggi tutto...

baldissero

/

17/02/2019

Sport: nasce nel comune cuneese di Baldissero, il primo museo della racchetta da tennis

Una collezione che farebbe la felicità di qualsiasi appassionato giocatore di tennis: è quella realizzata da […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy