Cuorgnè, le “penne nere” al lavoro per risistemare l’area verde del vecchio Mulino

Cuorgnè

/

20/11/2015

CONDIVIDI

Da mesi gli alpini volontari della locale sezione, sono al lavoro. Il ringraziamento del sindaco Beppe Pezzetto

Lo scopo è quello di migliorare la vivibilità della città attraverso la pulizia e la manutenzione delle aree verdi di Cuorgnè. Ancora una volta gli alpini cuorgnatesi si sono rimboccate le maniche e, insieme all’assessore Roberto Scotti, hanno rimesso a nuovo l’area adiacente il vecchio Mulino di Cuorgnè.

E’ da mesi che le “penne nere” supportano l’Amministrazione comunale nel ridare decoro al paese. E, puntuale, arriva il ringraziamento del sindaco Beppe Pezzetto: “Mi sembra oltremodo doveroso ringraziare nuovamente i componenti del gruppo Alpini di Cuorgnè e l’Assessore Roberto Scotti, che in questi giorni, dopo l’importante opera di pulizia da loro già svolta nei mesi scorsi, stanno nuovamente lavorando a titolo gratuito – continua il primo cittadino -. Un lavoro silenzioso ma continuo, che ci permette di riscoprire e valorizzare delle parti antiche della nostra città, un bel segnale di civiltà lanciato a quelli che non hanno rispetto per il nostro territorio e per la nostra storia, e che senza senso civico abbandonano rifiuti lungo le nostre strade e nei nostri boschi”.

Dov'è successo?

Leggi anche

San Maurizio Canavese

/

24/09/2018

Lavoro: McDonald’s apre un ristorante a San Maurizio Canavese e cerca 40 dipendenti

La catena internazionale di fast food McDonald’s apre un nuovo ristorante a San Maurizio Canavese e […]

leggi tutto...

Ivrea

/

24/09/2018

Economia: Patrizia Paglia è il nuovo presidente di Confindustria Canavese. Subentra a Fabrizio Gea

L’alladiese Patrizia Paglia, amministratore delegato della Iltar-Italbox Industrie Riunite di Bairo, è il nuovo presidente di […]

leggi tutto...

24/09/2018

Rivarolo: i misteri del Vaticano nel dibattito tra Fabrizio Bertot e Francesca Immacolata Chaouqui

Sarà una serata destinata ad accendere la curiosità ma che farà anche discutere: nel contesto della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy