Ciriè sconvolta dalla morte di Morris Divorziati. Avviso di garanzia al tassista che lo ha travolto

Ciriè

/

27/10/2015

CONDIVIDI

Indagata anche la giovane conducente della Cinquecento che ha urtato il taxi. Intanto, la famiglia del giovane, è in preda alla disperazione

Avviso di garanzia per il conducente del taxi che domenica sera ha investito in via XX Settembre a Torino Morris Divorziati, 28 anni, residente a Ciriè e ferito gravemente l’amico che stava passeggiando con lui. Avviso di garanzia anche per la diciottenne che con la sua Cinquecento nera ha urtato il taxi, condotto da un ventiduenne. Si tratta di un attovuto, spiega la procura di Torino, per poter accertare esattamente dinamica e responsabilità. L’ipotesi di reato è quello di omicidio colposo.

Ciriè è in lutto per l’assurda e tragica morte di Morris. In lutto e sconcertata nello scoprire che una semplice passeggiata in compagnia di un caro amico in pieno centro a Torino, nel cuore della movida, può costare la vita. Questione di un momento e scoppia la tragedia. Morris aveva 28 anni e ancora tutta una vita da vivere e futuro da scoprire. Il giovane era anche un appassionato giocatore di calcio, un “bomber” per eccellenza. Aveva esordito nel Ciriè per approdare, in un momento successivo, nelle giovanili del Torino. Poi un infortunio ha bruscamente cancellato sogni e speranze.

Al di là di tutto, aveva ripreso a giocare nel Borgaro ma un problema riportato al ginocchio lo aveva fatto decidere di militare fino a poco tempo fa, nella serie D del calcio a 5, in forza al Real Park di Ciriè. Gli amici lo ricordano con affetto e rimpianto. Brillante, socievole, generoso. Un ragazzo che tutti vorrebbero voluto come amico e compagno di squadra. La famiglia è chiusa in un dolore che tutti rispettano. La notizia della sua improvvisa e prematura scomparsa, ieri mattina ha fatto, in breve tempo, il giro della città che si è svegliata in preda allo schock.

Dov'è successo?

Leggi anche

30/05/2020

Coronavirus, il presidente della Regione: “Abbiamo i numeri per riaprire i confini il 3 giugno”

Ospite di Tgcom24 il presidente Alberto Cirio ha affermato che “il Piemonte ha i numeri in […]

leggi tutto...

30/05/2020

Coronavirus in Piemonte: oggi, sabato 30 maggio 7 decessi e 82 contagi. Il Covid-19 rimane tra noi

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che oggi sabato 30 maggio, i pazienti virologicamente guariti, […]

leggi tutto...

30/05/2020

Chivasso, messaggio del sindaco Castello: “Abbiamo riaperto i mercati ma la prudenza è d’obbligo”

Pubblichiamo il messaggio che il sindaco di Chivasso Claudio Castello rivolge ai cittadini dove si fa […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy