Chivasso, arriva il Bennet. Contributi di compensazione anche a Caluso, Mazzè e Volpiano

Chivasso

/

01/12/2016

CONDIVIDI

Gli esercenti chivassesi sono da tempo sul piede di guerra: il sistema locale è in crisi, ma gli amministratori sono soddisfatti: "Rilanceremo il commercio"

La prossima realizzazione del grande centro commerciale Bennet, che sorgerà proprio di fronte a Il Gigante, nei pressi del cimitero comunale sulla statale 26 per la Valle d’Aosta, è al centro dei roventi polemiche innescate dai commercianti locali. Un’altra batosta che si abbatte, come un’inesorabile scure, sul sistema commerciale chivassese e dei comuni limitrofi. Il centro naturale commerciale cittadino conta sulla presenza di oltre 450 esercizi appartenenti a tutte le categorie commerciali.

La società che costruirà il grande complesso di vendita ha già annunciato l’erogazione dei contributi di compensazione: al comune di Caluso andranno 41 mila euro, mentre Mazzè, San Benigno e Volpiano riceveranno 71 mila euro ciascuno. La compensazione più significativa, 680 mila euro, andrà ovviamente al Comune di Chivasso. L’erogazione dei contributi, va precisato, è strettamente legata all’impegno che le amministrazioni interessate devono assumere per realizzare interventi dell’arredo urbano e nel settore commerciale: parte della cifrà potrà essere utilizzata dalle amministrazioni comunale interessate come contributo da versare alle associazioni di categoria o all’organizzazione di eventi e manifestazioni fieristiche.

Ad abbassare la quota destinata al comune di Caluso è la vicinanza di due centri commerciali di medie dimensioni e di una pista di servizi alimentari. A dare notizia della prossima erogazione del contributo economico di compensazione è stata la sindaca di Caluso Mariuccia Cena nel corrso dell’ultimo consiglio comunale. Al momento in Comune non è giunta nessuna comunicazione ufficiale da parte della società proprietaria del marchio Bennet. Mariuccia Cena è stata informata da Claudia Buo, assessore al Blancio e Commercio del Comune di Chivasso. L’amministratrice non nasconde la propria soddisfazione annunciando che quei 41 mila euro serviranno a finanziare un piano di incentivi al commercio che si affiancherà al piano di valorizzazione del Centro storico che ha già lo scopo di incentivare l’economia commerciale. Eguale soddisfazione è stata espressa dal Emanuele DeZuanne, sindaco di Volpiano e di Marco Formia, primo cittadino di Mazzè e l’assessore al Bilancio dei Chivasso Claudia Buo. I meno contenti invece, sono i commercianti, alle prese con una crisi di vendite che non ha precedenti nella storia cittadina.

Dov'è successo?

Leggi anche

15/09/2019

La Regione stanzia 15 milioni per iniziative di contrasto alla violenza su bambini e adolescenti

L’assessore regionale alle Politiche sociali, Chiara Caucino, annuncia la pubblicazione del bando “Ricucire i sogni”, che […]

leggi tutto...

15/09/2019

Mappano: fugge alla vista del carabinieri e sperona la “gazzella” per fermarli. Arrestato diciassettenne

Quella vecchia Fiat uno che si aggirava di notte nelle strade di Mappano non era sfuggita […]

leggi tutto...

15/09/2019

Ala di Stura: va in cerca di funghi, cade dal sentiero e precipita nella scarpata. Muore un 70enne di Ciriè

E’ morto mentre si stava avventurando in montagna alla ricerca di funghi. Un’altra, ennesima vittima. A […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy