Chivasso: aggredisce e violenta una donna in ospedale. In manette disoccupato del Biellese

Chivasso

/

22/01/2016

CONDIVIDI

L'episodio è accaduto nella notte tra domenica e lunedì nell'area deserta del vecchio pronto soccorso

E’ finito in carcere con l’accusa di aver violentato, nella notte tra domenica e lunedì, una donna di 46 anni residente in provincia di Vercelli. E’ successo all’ospedale di Chivasso, nell’area deserta trasformata in cantiere, del vecchio pronto soccorso, ora trasferito nella nuova ala del nosocomio. Le manette sono scattate ai polsi di Alessio Gaiotto, 31 anni, disoccupato, residente a Vigliano Biellese. Attirati dalle urla della vittima, sono intervenuti due infermieri che hanno soccorso la donna e chiamato il 112.

I carabinieri della  Compagnia di Chivasso, al comando del capitano Pierluigi Bogliacino, sono intervenuti immediatamente e, dopo essersi fatti descrivere l’aggressore, lo hanno rintracciato in corso Galileo Ferraris, la stessa strada dove si trova l’ospedale. L’arresto è stato convalidato dal Gip del Tribunale di Ivrea Stefania Cugge. Le indagini sono coordinate dal pm Giuseppe Drammis: l’obiettivo degli inquirenti è quello di capire per quale ragione l’uomo e la donna si trovassero in quella zona abbandonata della struttura ospedaliera. L’aggredita è stata affidata alle cure del personale medico del pronto soccorso.

Leggi anche

Alice Superiore

/

13/12/2017

Valchiusella: depresso per la morte della moglie, anziano tenta di incendiare il bosco. Arrestato

Nelle fiamme forse, pensava di lenire il dolore causato dalla scomparsa della moglie avvenuta alcuni mesi […]

leggi tutto...

Villanova Canavese

/

13/12/2017

Villanova Canavese: giovani nei guai per tentato furto, traditi dalle impronte sulla neve

Ha cercato di fuggire dopo un tentato furto in un alloggio ma nella Toyota Yaris, al […]

leggi tutto...

Ivrea

/

13/12/2017

Ivrea rimane senza sale per il ghiaccio. Il Comune si scusa. La Lega Nord: “E’ pura inefficienza “

L’emergenza neve a Ivrea? E’ stata gestita nel peggiore dei modi. Lo sostiene la Lega Nord […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy