Chivasso ha accolto gli atleti ipovedenti che partecipano alla “Torino-Venezia” in tandem

09/09/2019

CONDIVIDI

I volontari della sezione Uldm di Chivasso, cittadini e amministratori comunali hanno accolto la fermata della carovana alla quale partecipano 14 persone tra i quali due chivassesi. Un altro esempio del grande cuore cittadino . L'arrivo a Venezia è previsto per venerdì 13 settembre

Volontari della sezione Uildm (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) “Paolo Otelli” di Chivasso, amministratori comunali e molti cittadini hanno accolto con grande entusiasmo, nella mattinata di sabato 7 settembre, la fermata a Chivasso degli atleti protagonisti della “Torino-Venezia in tandem, sulla Via del Po”. In tutto, 14 persone: cinque tandem e quattro biciclette, due furgoni di appoggio e 604 chilometri da percorrere in sette tappe. Su ciascun tandem, una persona ipovedente ed un accompagnatore, con due chivassesi in sella: Michele Rosso, dell’Apri (Associazione Pro Retinopatici e Ipovedenti) e Luca Morandi, appassionato ciclista e presidente del Club fotografico “La Tola”. Dal 2012 si divertono insieme pedalando lungo le strade del Chivassese. I tandem, partiti nella mattinata di sabato 7 da piazza Castello a Torino, approderanno a Venezia-Mestre venerdì 13 settembre, percorrendo la “Via del Po”.

In piazza della Repubblica, con lo splendido scenario del duomo, gli atleti hanno potuto gustare i nocciolini di Chivasso (offerti dalla pasticceria Bonfante), oltre a cioccolato e biscotti Telethon (offerti dalla Uildm, che ha colto l’occasione per pubblicizzare la campagna di raccolta fondi per la ricerca scientifica sulle malattie genetiche, a metà del prossimo dicembre).

“Un’accoglienza che ci ha fatto molto piacere, nel pieno spirito della nostra iniziativa, che non è solo di carattere sportivo e per dimostrare che si possono superare molo barriere, ma ha anche l’obiettivo di conoscere le realtà del territorio, dalle associazioni alle Amministrazioni, oltre ai prodotti tipici – hanno detto prima di ripartire il vice presidente dall’Asd Polisportiva Uici (Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti) Torino Onlus, Giuseppe Valentini, ed il direttore tecnico del percorso, Dario Vernassa -. Ringraziamo la Uildm, il Comune di Chivasso e tutti i chivassesi che ci hanno applaudito calorosamente”.

Dopo il saluto del presidente Renato Dutto, a nome della Uildm («Sono sicuro che riuscirete a vincere questa importante sfida non solo sportiva») è intervenuto il vice sindaco di Chivasso, Tiziana Siragusa, che ha portato il «benvenuto della Città per questa iniziativa molto importante, che dimostra ancora una volta che molte barriere possono essere abbattute nel campo della disabilità. Un grazie particolare ai due chivassesi che onorano la nostra Città con la loro partecipazione”.

Con il vice sindaco, anche il presidente del Consiglio comunale, Gianni Pipino, ed i consiglieri comunali Giovanni Scinica ed Antonio Marino.

Sabato 7 la “Torino-Venezia in tandem” è stata accolta a Trino Vercellese e poi a Casale Monferrato, dove ha pernottato, dopo aver percorso i primi 75 chilometri. Domenica 8 settembre, il cimento sportivo è proseguito con altri 69 chilometri, sino a Chignolo Po (Pavia). L’arrivo a Mestre-Venezia avverrà venerdì 13 settembre (immagini del Foto Club “La Tola”).

Leggi anche

16/09/2019

Ciclista di Borgaro muore mentre pedala nei campi di Ciriè. 50enne stroncato da un malore

Stava tranquillamente pedalando in sella alla sua mountain bike nelle campagne della periferia di Ciriè quando […]

leggi tutto...

16/09/2019

Valperga: all’Istituto comprensivo 3 alunni non entrano in aula. Non erano in regola con i vaccini

Prima i tre bambini di Ivrea che non hanno potuto fare il loro ingresso nella scuola […]

leggi tutto...

16/09/2019

Valperga: approvata la Variante parziale al Piano Regolatore. E il clima in paese si “arroventa”

La vita amministrativa e politica a Valperga è sempre stata, a memoria d’uomo, decisamente turbolenta. Ma […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy