Castellamonte-Ivrea: due canavesani indagati dalla procura per una truffa da otto milioni di euro

Canavese

/

09/10/2016

CONDIVIDI

Sgominata un'organizzazione criminale specializzata in truffe e traffico di preziose opere d'arte

Ci sono anche due canavesani, residenti a Ivrea e Castellamonte, tra gli indagati per truffa compiuta ai danni di un collezionista d’arte di Casale Monferrato in provincia di Alessandria. Dopo una lunga e articolata indagine, la procura di Vercelli ha smantellato un’organizzazione criminale specializzata in truffe. Il collezionista avrebbe ceduto alla banda due quadri di grande valore artistico ed economico: “Il giudizio di Paride” di Guido Reni e la celebre “Deposizione” del pittore fiammingo Van Dick. Il valore? Otto milioni di euro.

Tutto è iniziato a novembre del 2014 quando il collezionista d’arte ha consegnato ai membri dell’organizzazione costosi quadri e gioielli di valore in cambio di una fidejussione a garanzia dell’acquisto da 900 mila euro e un bonifico da 2 milioni e 700 mila euro risultate in seguito false. Qualche mese più tardi, i truffatori tornano in azione. Il mercante d’arte non ha ancora scoperto che sia il bonifico che la fidejussione erano fasulle.

I truffatori acquistano i quadri di Guido Reni e il Van Dick e pagano con cinque milioni di euro contenuti in una valigetta che è stata sostituita un attimo prima della consegna con un’altra contenente denaro falso. La procura di Vercelli ha indagato ventuno persone. In tribunale nei giorni scorsi si é svolto l’incidente probatorio irripetibile disposto dai pubblici ministeri che si stanno occupando del caso.

I carabinieri sono alla ricerca delle due preziose tele anche se appare probabile che possano essere state vendute ad altri collezionisti, del tutto ignari della loro provenienza truffaldina. Le indagini continuano.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

15/12/2017

Ivrea: un guasto tecnico blocca il servizio di emodinamica. I pazienti costretti a emigrare

Il gruppo di continuità che assicura l’erogazione di energia in caso di interruzione dell’erogazione di energia […]

leggi tutto...

San Giorgio Canavese

/

15/12/2017

San Giorgio: da lunedì 18 la Media ospiterà gli alunni della scuola chiusa per il monossido di carbonio

Da lunedì 18 dicembre gli scolari della scuola elementare di San Giorgio Canavese, potranno tornare a […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

15/12/2017

Cuorgnè: autobotti Smat prelevano dall’acquedotto per dissetare le Terre Alte in preda alla siccità

Il Canavese ha sete e da circa cinque mesi le autobotti della Smat prelevano l’acqua dall’acquedotto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy