Caselle: un drone pilotato da terra avvicina un aereo in fase di atterraggio. E in aeroporto scatta l’allarme

28/02/2018

CONDIVIDI

Il veivolo è decollato da Venaria Reale. Non ha rappresentato un pericolo per gli aerei. Indagano i carabinieri

Quel drone levatosi in volo radiocomandato da terra ha seriamente “disturbato” un aereo che stava effettuando l’atterraggio all’eroporto “Sandro Pertini” di Caselle: è accaduto l’altra mattina. Il drone, usato per scattare fotografie è decollato da Venaria Reale. Non si conosce ancora l’identità della persona che maneggiava il radiocomando. E’ stato un pilota della Compagnia aerea “British Airways” ad accorgersi con non poco stupore della presenza inquietante del drone che si trovava dove non avrebbe dovuto.

L’incontro “ravvicinato” ha avuto luogo all’altezza di 2.600 piedi, ovvero a circa 800 metri nel raggio dello spazioni destinato all’atteraggio degli aerei. La presenza del drone non ha costituito un vero rischio per l’atterraggio dell’areo della Compagnia di bandiera brittannica. La torre di controllo ha comunque effettuato la segnalazione che ha scattare le procedure d’allerta.

La polizia aeroportuale ha chiesto ai carabinieri di verificare la presenza di avevoli senza pilota nella zona di Venaria.

I militari indagano per indentificare il proprietario e pilota del drone.

Dov'è successo?

Leggi anche

21/09/2019

Rivarolo Canavese: coinvolti in un incidente stradale una ciclista e un “centauro”. Non sono gravi

Due feriti, per fortuna non gravi: è il bilancio di un incidente stradale nel quale sono […]

leggi tutto...

21/09/2019

Venaria: arrestato un pusher che spacciava il “Krokodril”, la droga che provoca cancrene mortali

Si chiama “Krokodil” l’ultima, devastante droga, apparsa sul mercato internazionale. Si ricava dalla codeina e viene […]

leggi tutto...

21/09/2019

Lanzo: perde il controllo dell’auto e sfonda la recinzione della Torino-Ceres. Traffico bloccato per due ore

Dopo aver perso, per cause ancora in via di accertamento il controllo della Toyota Yaris che […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy