Canavese, convocati i sindaci per contribuire alla ripararazione dei mezzi dei pompieri

Canavese

/

11/10/2015

CONDIVIDI

Primi decisivi passi verso la risoluzione di un problema che impedisce ai Vigili del fuoco volontari di svolgere la loro attività

Sono due i punti all’ordine del giorno che i 46 sindaci dell’Area Omogenea Canavese Occidentale sono chiamati a discutere nel corso dell’assemblea che avrà luogo martedì 13 ottobre alle ore 21 nella sala consigliare di Rivarolo Canavese. Il primo riguarda la richiesta ricevuta dai distaccamenti locali del Vigili del fuoco di un contributo comunale da corrispondere in proporzione al numero di abitanti di ogni singolo comune appartenente al distaccamento.

Alcuni enti locali, come Rivarolo e Cuorgnè hanno aderito alla richiesta.  Il secondo punto, invece, è relativo all’opportunità di un censimento dei siti industriali dismessi in vista di un progetto integrato di promozione del territorio e la situazione del trasporti Gtt alla luce delle modifiche e dei tagli recenti. Il nodo da sciogliere rimane quello dei vigili del fuoco: sia i distaccamenti volontari di Cuorgnè che quello di Rivarolo hanno finora provveduto di tasca loro alle riparazioni dei mezzi con i quali svolgono la loro preziosa opera di soccorso. Questa volta per la riparazione delle autobotti occorrono almeno ventimila euro.

Una somma che per i volontari è considerevole, ma se suddivisa tra i comuni interessati, risulterebbe più che accettabile e consentirebbe ai pompieri di continuare a svolgere la loro insostituibile attività. Il portavoce dell’Area Omogenea Alberto Rostagno ha convocato i sindaci di Agliè, Alpette, Bairo, Baldissero Canavese, Borgiallo, Bosconero, Busano, Canischio, Castellamonte, Castelnuovo Nigra, Ceresole Reale, Chiesanuova, Ciconio, Cintano, Colleretto Castelnuovo, Cuceglio, Cuorgnè, Favria, Feletto, Forno Canavese, Frassinetto, Ingria, Levone, Locana, Lusigliè, Ozegna, Pertusio, Pont Canavese, Prascorsano, Pratiglione, Ribordone, Rivara, Rivarolo Canavese, Ronco Canavese, Salassa, San Colombano Belmonte, San Giorgio Canavese, San Giusto Canavese, Noasca, Oglianico, San Ponso, Sparone, Torre Canavese, Valperga, Valprato Soana, Vialfrè.

Dov'è successo?

Leggi anche

30/05/2020

Coronavirus, il presidente della Regione: “Abbiamo i numeri per riaprire i confini il 3 giugno”

Ospite di Tgcom24 il presidente Alberto Cirio ha affermato che “il Piemonte ha i numeri in […]

leggi tutto...

30/05/2020

Coronavirus in Piemonte: oggi, sabato 30 maggio 7 decessi e 82 contagi. Il Covid-19 rimane tra noi

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che oggi sabato 30 maggio, i pazienti virologicamente guariti, […]

leggi tutto...

30/05/2020

Chivasso, messaggio del sindaco Castello: “Abbiamo riaperto i mercati ma la prudenza è d’obbligo”

Pubblichiamo il messaggio che il sindaco di Chivasso Claudio Castello rivolge ai cittadini dove si fa […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy