Sconosciuto aggredisce un operatore Scs nel Centro raccolta rifiuti di Caluso e gli frattura un femore

13/03/2018

CONDIVIDI

Uno sconosciuto voleva appropriarsi di una batteria e, quando l'operatore si è opposto, lo ha picchiato

L’uomo voleva impadronirsi di quella batteria d’auto che si trovava nel centro raccolta rifiuti di Caluso: un operatore in servizio ha cercato di impedire che lo sconosciuto si appropriasse della batteria per auto e per questo è stato selvaggiamente malmenato. E’ accaduto lo scorso sabato 10 marzo in regione Nabriole a Caluso.

Nell’aggressione l’operatore 50enne della Scs la Società Canavesana Servizi, addetto al conferimento dei rifiuti destinati al recupero ha subito la frattura di un femore ed è attualmente ricoverato all’ospedale Cto di Torino.

Dopo il pestaggio lo sconosciuto si è dato alla fuga facendo perdere le proprie tracce. Il direttore della società Scs Giorgio Bono si è recato in ospedale a trovare il dipendente e poi si è recato nella caserma dei carabinieri di Caluso per sporgere denuncia.

Sulla vicenda indagano gli uomini dell’Arma.

Leggi anche

Leinì

/

18/10/2018

Leinì: avevano una villa abusiva e rubavano energia elettrica. I carabinieri denunciano due nomadi

Era tutto abusivo: la villa, una baracca e un prefabbricato che serviva da servizio igienico. A […]

leggi tutto...

Ivrea

/

18/10/2018

Morti Olivetti: tutti assolti perchè il fatto non sussiste. La Corte d’Appello: non ci sono prove per condannare

Non ci sono prove sufficienti per provare la responsabilità dei vertici Olivetti dei dirigenti dell’azienda in […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

18/10/2018

“Canavesana” più sicura: Regione e Rfi firmano il protocollo sicurezza. Lavori in tempi rapidi

Verrà firmato a breve il protocollo tra Regione Piemonte e Rfi che consentirà di dare il […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy