Calciatore ferito in una rissa dopo la partita: per l’arbitro non ci furono insulti in campo

Mappano

/

15/03/2017

CONDIVIDI

Per la giustizia sportiva, il caso relativo alla gara Atletico Villaretto-Mappanese, è chiuso con la squalifica del giocatore di colore

Martial Kom Nchedop Dadjo, è l’arbitro di colore che ha diretto la partita di calcio di terza categoria Atletico Villaretto- Mappanes, svoltasi a Torino nel pomeriggio di domenica scorsa e non ha udito, nel corso della gara sportiva, insulti diretti al giocatore Mbaye Moundiaye, anch’egli di colore, che milita nella società torinese.

Anzi, nel verbale sottoscritto dall’arbitro a fine gara, Mbaye Moundiaye figura come l’unico espulso dal campo con due giornate di squalifica da trascorrere in tribuna. E, di conseguenza per il giudice sportivo del comitato provinciale non ci sono stati insulti diretti all’indirizzo del giocatore di colore. Nel referto del direttore di gara non è neanche menzionata la rissa nel corso della quale Gianluca Cigna, 28 anni, è rimasto ferito e ha rischiato di perdere un occhio.

Il giovane, capitano dell’Atletico-Villaretto è già stato operato all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino per ridurre la frattura riportata all’arcata orbitale destra. Venerdì Gianluca dovrà tornare in sala operatori per un altro intervento chirurgico. Se la vicenda sportiva si è conclusa con un nulla di fato, per quanto concerne l’aggressione del quale è rimasto vittima il giocatore dell’Atletico, ritenuto reo di aver difeso il compagno di colore durante la partita, saranno le forze dell’ordine a fare luce.

Dov'è successo?

Leggi anche

24/02/2020

Ivrea/Chivasso: l’Arcivescovo Nosiglia sospende le funzioni religiose nelle Diocesi

Funzioni religiose sospese in tutte le Diocesi di Torino e di Susa. Anche al Curia si […]

leggi tutto...

24/02/2020

Valperga: automobilista perde il controllo dell’auto e danneggia una centralina del gas

Si trovava al volante della propria Seat quando, per cause ancora in via di accertamento, ha […]

leggi tutto...

24/02/2020

Coronavirus: l’unico numero verde della Regione è l’800 333 444. Occhio alle notizie errate

La Regione Piemonte ha attivato il sistema di prevenzione e controllo sanitario e mantiene uno stretto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy