Anziani non autosufficienti abbandonati: blitz dei carabinieri nel residence “irregolare” di Rivarossa

Rivarossa

/

18/04/2016

CONDIVIDI

Alcuni dipendenti non erano qualificati e non contrattualizzati. Il sindaco ha emesso un'ordinanza di chiusura

Il blitz dei carabinieri è stato fulmineo e inaspettato. A seguito del sopraluogo un residence per anziani di Rivarossa, ricavato nella struttura di un vecchio e noto ristorante canavesano che ha chiuso i battenti da tempo, ha forzatamente cessato l’attività. L’edificio da questo autunno era stato trasformato in un residence destinato ad anziani autosufficienti.

Questa mattina, al termine degli accertamenti compiuti dai carabinieri di Leinì, in collaborazione con i collegi dei Nas, al comando del maggiore Marco Porcedda e gli ispettori della Commissione di Vigilanza dell’Asl To4, è emerso che la struttura non solo non solo non è in possesso delle necessarie autorizzazioni all’esercizio di residenza residenziale, ma che, cosa non meno grave, due anziani ospiti (un centenario e una donna di novant’anni) non autosufficienti sarebbero stati lasciati senza assistenza.

Il sindaco di Rivarossa Enrico Vallino, ha emesso un’ordinanza urgente di cessazione di attività socio sanitaria e socio assistenziale. Nel corso delle indagini è anche emerso che nella struttura (nella quale erano presenti barriere architettoniche), lavoravano operatori non qualificati e non contrattualizzati. L’amministratore unico della società che gestisce la struttura residenziale è stato indagato con l’ipotesi di accusa di abbandono di persone incapaci. Le indagini della procura di Ivrea.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/10/2019

Tragico incidente stradale sull’ex statale 460 tra Leinì e Lombardore: due morti e quattro feriti

Due morti e quattro feriti: è il tragico bilancio di un terribile incidente stradale che ha […]

leggi tutto...

19/10/2019

Ivrea, detenuto 35enne tenta di impiccarsi in cella. Salvato in extremis dalla polizia penitenziaria

Un detenuto italiano di origini sudafricane, 35enne, in carcere per omicidio, condannato all’ergastolo (ergastolo), mentre si […]

leggi tutto...

19/10/2019

Il presidente della Regione Alberto Cirio visita le eccellenze imprenditoriali del territorio canavesano

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio si è recato nella mattinata di giovedì 17 ottobre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy