Bosconero: il video #Rispettailtuopaese girato da un gruppo di ragazzi, diventa virale sui social

Bosconero

/

19/12/2017

CONDIVIDI

Un messaggio di speranza, che i ragazzi intendono diffondere con il passare del tempo, per lasciare alle nuove generazioni un paese più pulito e civile

Si chiama #Rispettailtuopaese il video girato da un gruppo di ragazzi residenti a Bosconero: l’iniziativa è nata, con l’appoggio del sindaco Paola Forneris, con l’intento di sensibilizzare le nuove generazioni affinché, vivano la loro vita all’insegna della civiltà e del rispetto.

Spiegano i ragazzi che, approfittando del periodo natalizio, hanno voluto scrivere una letterina a Babbo Natale formulandogli una richiesta un po’ particolare: “Caro Babbo Natale, per Natale vorrei…Un cittadino più rispettoso del suo paese”.

Il messaggio centrale del progetto è “Tratto da una storia che speriamo diventi vera”.

Un messaggio di speranza, che i ragazzi intendono diffondere con il passare del tempo, per lasciare alle nuove generazioni un paese più pulito e civile. L’iniziativa si sta rivelando di grande successo in considerazione dell’alto numerosi di visualizzazioni ottenuto sui social network. Il progetto ha l’obiettivo di sfatare il mito che le nuove generazioni sono incivili e poco rispettose. Concludono i promotori dell’iniziativa diventata “virale”: “Anzi, vogliamo essere d’esempio, anche per i più grandi, contagiandoli a seguire comportamenti “civili”.
Con l’occasione, il sindaco di Bosconero, Paola Forneris ha fatto gli auguri di Natale alla comunità Bosconerese.

#Rispettailtuopaese rappresenta un messaggio positivo che dimostra come i giovani non siano indifferenti alle offese arrecate dagli incivili al decoro e alla pulizia del paese in cui vivono. Pubblichiamo il video girato dai ragazzi di Bosconero con la speranza che il progetto possa essere ripreso da tanti altri centri canavesani.

Dov'è successo?

Leggi anche

26/02/2020

Chivasso, misteriosa morìa di carpe nella roggia che scorre vicino alla discarica. Indagini in corso

Sono decine le carpe morte rinvenute oggi, mercoledì 26 febbraio, nella roggia Campagna di Chivasso, nei […]

leggi tutto...

26/02/2020

Caso “sospetto” di Coronavirus a Ciriè, il tampone sul paziente di 63 anni è negativo

Ultim’ora: il tampone effettuato sul paziente di 63 anni che nella serata di ieri si era […]

leggi tutto...

26/02/2020

Caso “sospetto” di coronavirus a Ciriè. Chiuso il pronto soccorso dell’ospedale cittadino

Caso sospetto di coronavirus all’ospedale di Ciriè dove è stato chiuso il pronto soccorso: un uomo […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy