17/07/2015

Cronaca

L’Asa le licenzia, il giudice ordina il reintegro ma l’azienda è in liquidazione

CONDIVIDI

Erano state mandate a casa dall’azienda per la quale lavoravano e le due dipendenti dell’Asa di Castellamonte, avevano fatto ricorso, in Appello, al giudice del lavoro di Torino che ha dato loro ragione, dichiarando illegittimo il licenziamento e confermando, in questo modo, la sentenza di primo grado pronunciata dal tribunale d’Ivrea: la giusta causa per licenziare le due dipendenti, una di Pont Canavese e l’altra di Valperga non sussisteva.

Esito positivo dunque, se non fosse per il fatto che l’azienda che dovrebbe reintegrarle nel lavoro non esiste più. L’Asa, che si occupava della raccolta e smaltimento dei 51 comuni che avevano anni fa aderito al consorzio, dopo un lungo periodo di commissariamento straordinario è in liquidazione. Dopo il danno, la beffa.

Alle due dipendenti non rimane altro che sperare che il commissario straordinario Stefano Ambrosini riconosca loro almeno le quindici mensilità comprese nel periodo intercorso tra la data di licenziamento e la sentenza del tribunale di Torino.

Ma la vicenda non finisce qui: le due lavoratrici, insieme ad altre tre colleghi di lavoro hanno intentato causa anche nei confronti della Teknoservice, la società che ha rilevato dall’Asa il ramo d’azienda e che nel 2013 aveva confermato il licenziamento di cinque dipendenti, tra i quali figurano anche le due donne. Il giudice del lavoro ha anche condannato l’Asa al pagamento delle spese processuali.

Dov'è successo?

25/01/2021 

Cronaca

Suicidi in aumento tra gli adolescenti e i giovani in Italia e in Piemonte. E l’Oms lancia l’allarme

Si feriscono alle gambe e alle braccia: atti di autolesionismo che sempre più spesso sfociano nel […]

leggi tutto...

25/01/2021 

Sanità

Emergenza Covid: oggi in Piemonte 600 nuovi contagi, 21 i decessi e 707 i pazienti guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI Alle ore 16,30 di oggi, lunedì 25 gennaio, l’Unità di Crisi della […]

leggi tutto...

25/01/2021 

Cronaca

Piemonte, migliora la qualità dell’aria. Revocato il blocco della circolazione dei diesel Euro 5

Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, d’intesa con gli assessori competenti all’Ambiente e alla Sanità, […]

leggi tutto...

25/01/2021 

Politica

Il governo taglia fuori le regioni dalla gestione dei miliardi del React-Eu. Insorge la Lega canavesana

Il Piemonte non ci sta e reagisce alla notizia che l’Italia intende gestire i 13,5 miliardi […]

leggi tutto...

25/01/2021 

Cronaca

Volpiano: celebrazioni on line nella “Giornata della Memoria” per non dimenticare l’Olocausto

Per la Giornata della Memoria, la ricorrenza che si celebra il 27 gennaio per ricordare le […]

leggi tutto...

25/01/2021 

Cronaca

Dramma sfiorato a Oglianico: in ospedale 4 donne intossicate dal monossido di carbonio

Quattro donne sono finite in ospedale a causa di una presunta intossicazione da monossido di carbonio. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy