16/05/2022

Sanità

Ivrea, riapre l’ambulatorio medico di S. Giovanni. Cane (Lega): “Esempio di Sanità che unisce”

CONDIVIDI

“La medicina di prossimità, l’attenzione alla salute sul territorio non devono essere solo slogan: il lavoro dell’Asl T04 e della Regione Piemonte, per permettere al Comune di Ivrea di riaprire l’ambulatorio medico del quartiere San Giovanni, è una delle tante risposte che l’amministrazione del Piemonte sta dando ai territori”.
È così che il responsabile Enti locali della Lega Salvini Piemonte Andrea Cane commenta la riapertura da domani 17 maggio dello studio medico di Piazza Boves 2, a Ivrea il martedì su appuntamento dalle ore 16.00 alle 19.00 e il venerdì dalle 8.30 alle 10.30 ad accesso libero.

“Nello scorso autunno – rammenta il consigliere comunale di Ivrea Donato Malpede – alcuni cittadini si sono rivolti a me a fronte di una lettera dell’Asl che invitava a scegliere un nuovo medico a causa del pensionamento di quello precedente. Il problema evidenziato dai cittadini era relativo al fatto che il nuovo medico non sarebbe più stato nel quartiere San Giovanni e i pazienti avrebbero dovuto spostarsi per avere l’assistenza sanitaria di base”.
Con il sostegno degli abitanti sono state raccolte 230 firme e in loro rappresentanza il consigliere comunale Malpede ha incontrato i dirigenti dell’Azienda Sanitaria, la dottoressa Ornella vota e il sindaco Stefano Sertoli, coinvolgendo anche i rappresentanti della Regione Piemonte.

“Il risultato è arrivato – conclude il consigliere -. Il nostro ambulatorio è stato imbiancato e ripulito, abbiamo un nuovo medico il dottor Simone Allasia, che sarà disponibile nel quartiere agevolando con la sua presenza tutti quegli eporediesi che hanno difficoltà a spostarsi per una visita medica”.

“Ringrazio innanzitutto per questo risultato il Consigliere Malpede – commenta il consigliere regionale canavesano Andrea Cane – l’Asl e il sindaco Sertoli per il lavoro di concertazione a favore del territorio. Con questo approccio si risolvono i problemi, gli Enti debbono aiutarsi in funzione delle competenze, e i benefici li deve sempre raccogliere a piene mani il territorio. In questo caso nessun abitante di San Giovanni dovrà essere limitato nelle cure e nell’assistenza dal fatto di non avere la patente o di non poter fruire comodamente dei mezzi pubblici. Un esempio di collaborazione proattiva a livello di Sanità Canavesana tra cittadini ed enti locali, in risposta a chi nelle ultime settimane sta invece tentando di sabotare l’unità territoriale mettendo i cittadini l’uno contro l’altro con allarmismi ingiustificati: questa è la Sanità che unisce il territorio che mi piace comunicare ai cittadini”.

02/07/2022 

Incidente in montagna: 58enne di Chivasso precipita e muore a Claviere sotto gli occhi del figlio

Un altro incidente in montagna, un altro morto. L’ennesimo episodio di cronaca si è consumato nella […]

leggi tutto...

02/07/2022 

Alla Mostra Nazionale di Usseglio per due domeniche si arriva con l’originale “Corriera della Toma”

Nei fine settimana centrali del mese di luglio torna ad Usseglio la Mostra Nazionale della Toma […]

leggi tutto...

02/07/2022 

Cronaca

Previsioni del tempo: dopo le grandinate e i violenti temporali ritorna l’estate. E ritorna il caldo torrido

Queste le previsioni del tempo per domani, domenica 3 luglio, elaborate dal centrometeoitaliano.it: AL NORD Al […]

leggi tutto...

02/07/2022 

Cronaca

È morta in ospedale dopo cinque giorni agonia, la pensionata 77enne di Valperga caduta dalle scale

È morta dopo cinque giorni di agonia la pensionata 77enne di Valperga caduta dalle scale mentre […]

leggi tutto...

01/07/2022 

Cronaca

Un violento nubifragio si abbatte sulla festa patronale di Volpiano. Ingenti i danni. Comune e Pro loco al lavoro

Nella tarda serata di giovedì 30 giugno, durante lo svolgimento della festa patronale, un violento nubifragio si è abbattuto […]

leggi tutto...

01/07/2022 

Cronaca

Giglio Vigna (Lega) contro i “furbetti” del reddito di cittadinanza. “Il Canavese è terra di lavoratori”

In merito al blitz svolto dalla Guardia di Finanza in alcuni locali di Chivasso che ha […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy