15/06/2015

Economia

Castellamonte, 5 dipendenti licenziati e poi reintegrati rimangono senza lavoro

Castellamonte

/
CONDIVIDI

Erano stati licenziati. In seguito il tribunale di Torino ha dato loro ragione e ha disposto il loro reintegro. Adesso sono trascorsi sei mesi ma l’azienda non ha ancora provveduto a riassumerli. Accade a Castellamonte. L’azienda è l’Asa, l’azienda multiservizi del Canavese che è stata dichiarata fallita nel mese di ottobre 2013. Sei sindacati, Cgil a parte, nessuno si è occupato del destino dei cinque ex dipendenti. Tre di questi, si apprende, appartengono alle categorie protette. Il gruppo di ex dipendenti non è stato riassunto, come invece è accaduto per i colleghi, dalla Teknoservice, la società di Piossasco che ha rilevato il ramo d’azienda che si occupa della gestione della raccolta rifiuti.

Il giudice del lavoro ha stabilito nella sentenza di reintegro emessa lo scorso gennaio, che la consultazione tra i dipendenti dell’ex Asa per approvare l’accordo non è mai avvenuta nonostante fosse prevista nell’accordo sindacale stipulato con la cessione del ramo d’azienda. E non è tutto: nel corso dell’assemblea indetta dai sindacati, alcune sigle proposero la votazione per alzata di mano, anziché indire un referendum come doveva essere. Tanto è bastato al giudice Daniela Paliaga per ritenere non valido il procedimento e disporre il reintegro dei cinque lavoratori e la contestuale liquidazione degli stipendi arretrati.

E ancora: la Teknoservice ha presentato ricorso contro la sentenza di primo grado del tribunale, non applicando la sentenza. La prima udienza per il processo d’appello è stata fissata a gennaio 2016. E intanto gli ex dipendenti dovranno rassegnarsi ad attendere senza alcun appoggio neanche da parte dei sindacati.

Dov'è successo?

17/01/2021 

Sanità

Emergenza Covid: oggi in Piemonte 495 nuovi casi. 19 i decessi. 590 i pazienti guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI Alle 17,00 di oggi, domenica 17 gennaio, la situazione dei contagi. L’Unità […]

leggi tutto...

17/01/2021 

Sanità

Vaccini, Pfizer annuncia la riduzione della fornitura delle dosi. La Regione: “Nessuna preoccupazione”

La Regione Piemonte sta seguendo con la massima attenzione le conseguenze della riduzione di circa il […]

leggi tutto...

17/01/2021 

Cronaca

Superiori, il ritorno in classe in presenza per il 50% a rotazione. Un opuscolo sulla sicurezza

Lunedì 18 gennaio gli studenti delle superiori potranno tornare a scuola dopo molti mesi di didattica […]

leggi tutto...

17/01/2021 

Cronaca

Viabilità, la Regione: “Massima priorità per realizzare la Pedemontana del Canavese”

Massima priorità e “pressing” su Governo e Unione Europea per ottenere i fondi necessari a realizzare […]

leggi tutto...

17/01/2021 

Economia

Intesa-San Paolo: al via il ricambio generazionale. Il Gruppo bancario assume 3.500 dipendenti

Il Gruppo bancario Intesa-Sanpaolo procederà all’assunzione di 3.500 nuove assunzioni. Il piano, varato di recente, prevede […]

leggi tutto...

17/01/2021 

Sanità

Piemonte: cani molecolari per individuare i malati di Covid. Icardi: “Progetto unico in Italia”

“E’ un progetto pilota unico in Italia che sosteniamo con entusiasmo e convinzione fin dall’inizio con […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy