20/11/2023

Sport

Yeman Crippa vince l’International Mandria Cross. Gaia Sabbatini dedica la vittoria a Giulia Cecchettin

Mandria

/
CONDIVIDI

Yeman Crippa vince l’International Mandria Cross. Gaia Sabbatini dedica la vittoria a Giulia Cecchettin

C’è voluta una volata all’ultimo metro perché Yeman Crippa, campione europeo dei 10000 metri, strappasse al sorprendente Pasquale Selvarolo la vittoria al cross internazionale della Mandria. Crippa – rientrato solo 24 ore prima da un allenamento in altura in Kenya – è partito molto forte, subendo nella seconda parte della gara il ritorno del rivale. “Sono rimasto in altura fino all’ultimo momento possibile – spiega –. Stavo bene e ho voluto mettermi alla prova, poi ho dovuto gestire un piccolo dolore al fianco. È andata bene, ma lui è stato bravissimo”. Crippa ha già fissato i prossimi impegni: il 10 dicembre campionati europei di cross a Bruxelles, il 31 dicembre la Boclassic su strada a Bolzano, il 18 febbraio seconda maratona della carriera a Siviglia. Al debutto sui 42 chilometri, lo scorso aprile a Milano, Crippa chiuse in 2:08’57”. “L’obiettivo di Siviglia è sempre il record italiano, il 2”07’16” di Iliass Aouani, anche se ormai i vertici mondiali sono qualche minuto sotto. Ma le maratone bisogna correrle: le parole non bastano”.

Selvarolo, soltanto domenica scorsa, aveva corso a Ravenna la mezza maratona in 1 ora e 32 secondi, sesta prestazione italiana di sempre. “Ero qui per conquistare un posto per gli Eurocross di Bruxelles, e credo di esserci riuscito –. A Ravenna ho fatto il minimo per i campionati europei di Roma. L’obiettivo del 2024 è quello: si corre in casa, è una splendida occasione”.

Alle spalle di Crippa e Selvarolo è stata battaglia: la gara della Mandria, su un percorso spettacolare che ha riproposto il passaggio nella Sala delle Carrozze del Castello, era una delle prove di selezione per la definizione della squadra azzurra per gli Europei del prossimo 10 dicembre. Yassim Bouih, nel 2023 campione europeo nella staffetta mista, ha avuto la meglio su Luca Alfieri.

“Per me 10 chilometri sono una prova impegnativa – dice – Sono pronto per Bruxelles, decideranno i tecnici se nella prova individuale o ancora nella staffetta”. Alla Mandria c’era anche Gaia Sabbatini, al debutto di una stagione che potrebbe portarla sotto il muro dei 4 minuti sui 1500. Gaia, che alla Mandria era stata protagonista della volata che ha regalato agli azzurri il titolo europeo della staffetta mista, ha vinto in 7’51” il cross corto di 2300 metri, staccando nella seconda parte di gara una coraggiosa Eleonora Vandi, arrivata al traguardo con un distacco di 3 secondi. “In genere corro coperta pensando alla volata finale – racconta – Ho provato a stare davanti, cosa che intendo fare un po’ più spesso nel corso dell’anno. Eleonora è stata brava, nel finale la sentivo vicina ed è stata un grande stimolo”.

Sabbatini, commossa, ha dedicato la vittoria a Giulia Cecchettin, l’ennesima vittima di femminicidio. “Quest’anno sono più di 100 le donne uccise dalla violenza di un uomo – spiega – So bene che il mio è un gesto piccolissimo ma ci tenevo a farlo”.

Nella prova lunga femminile, su 7 chilometri e 400 metri, l’azzurra Anna Arnaudo, campionessa italiana di mezza maratona, ha pagato nel finale lo sforzo per tenere il passo della keniana Caren Chebet, chiudendo al terzo posto battuta anche dalla marocchina Ikram Ouazziz. “Credo che tutte le foto che mi hanno scattato lungo il percorso mi vedano a denti stretti – commenta Arnaudo -, perché ho combattuto fin dall’inizio. Prima della gara ero in balia delle emozioni, le mie sensazioni mi dicevano di provarci ed è quello che ho fatto, certo è stata durissima”.

RISULTATI
Cross lungo maschile (km 9.8). 1. Crippa (Fiamme Oro) 28’14”; 2. Selvarolo
(Fiamme Azzurre) 28’15”; 3. Bouih (Fiamme Gialle) 28’33”; 4. Alfieri (Casone
Noceto) 28’34”; 5. El Ghazouany (Marocco) 28’62”; 6. Razine (Esercito) 28’55”;
7. Quazzola (Casone Noceto) 28’57”; 8. Zinoubi (Vallecamonica) 29’08”;
9. Medolago (Valle Brembana) 29’08”; 10. Nihimbazwe (Toscana Atletica)
2 9 ’14”. Cross lungo femminile (km 7,8) 1. Chebet (Kenya) 25’01”; 2. Ouazziz
(Marocco) 25’11; 3. Arnaudo (Battaglio Cus Torino) 25’14”; 4. Palmero (Eserci –
to) 25’56”; 5. Zanne (Esercito) 26’15”; 6. Selva (Carabinieri) 26’27”; 7. Roffino
(Fiamme Azzurre) 26’36”; 8. Colli (Carabinieri) 26’44”; 9. Bruno (Atl. Brugnera)
26’46”; 10. Settino (Toscana Atletica) 27’00”. Cross corto maschile (km 2,3):
1. Parolini (Alpinistico Vertovese) 6’35”; 2. El Kabbouri (Battaglio Cus Tori –
no) 6’41”; 3. Lotta (Alpinistico Vertovese) 6’42”. 4. Ranucci (Studentesca Ri –
eti) 6’44”; 5. Sambruna (Pro Sesto) 6’56”. Cross corto femminile (km 2,3): 1.
Sabbatini (Fiamme Azzurre)7’51”; 2. Vandi (Avis Macerata) 7’54”; 3. Ramat
(Atletica Susa) 8’18”. 4. Acerboni (Bracco Atletica) 8’21”; 5. Galimberti (Bracco
Atletica) 8’25”. Under 20 maschile (km 5,4): 1. Ropelato (Quercia) 16’49”; 2.
Benzoni (Atletica Valle Brembana) 16’55”; 3. Gerbeti (Atletica Saluzzo) 16’56”.
4. Sammartino (Cus Palermo) 17’16”; 5. Valduga (Quercia) 17’21”. Under 20
femminile (km 3,4): 1. Arnoldo (Dolomiti Belluno) 11’57”; 2. Adele Roatta
(Bracco Atletica) 12’07”; 3. Ferrari (Atl. Valchiese) 12’16”. 4. Pedol (Dolomiti
Belluno) 12’17”; 5. Sidenius (Bracco Atletica) 12’18”. Cadetti ( km 1,8): 1. Ferrara
(Atl.2000 Bordighera) 6’37”; 2. Orrù (Battaglio Cus Torino) 6’47”; 3. Gattino
(S i s p o r t ) 6’ 51”. Cadette (km 1.8): 1. Rosa Brusin (Atletica Pinerolo) 7’35”; 2.
Allara (Brancaleone Asti) 7’45”; 3. Garola (Runner Team) 8’05”.Viale Carlo Emanuele II, 256 | 10078 Venaria Reale (To).

19/06/2024 

Eventi

Italia e Cina: un libro per unire le due nazioni in vista della Mostra della Ceramica di Castellamonte

Italia e Cina: un libro per unire le due nazioni in vista della Mostra della Ceramica […]

leggi tutto...

19/06/2024 

Cronaca

Nole-Pont Canavese: custodiva armi abusive e rubate. Un uomo denunciato dalla Polizia locale

Nole-Pont Canavese: custodiva armi abusive e rubate. Un uomo denunciato dalla Polizia locale In una serie […]

leggi tutto...

19/06/2024 

Eventi

Rotary Club Cuorgnè e Canavese: la “Paul Harris Fellow” a Ronchetto, Rizzante e Bolatto

Rotary Club Cuorgnè e Alto Canavese: la “Paul Harris Fellow” a Ronchetto, Rizzante e Bolatto Serata […]

leggi tutto...

19/06/2024 

Cronaca

Caselle: macellano pecore all’aperto. Quattro persone denunciate dai carabinieri. Salvati due ovini

Caselle: macellano pecore all’aperto. Quattro persone denunciate dai carabinieri. Salvati due ovini Caselle domenica del 16 […]

leggi tutto...

19/06/2024 

Cronaca

Paura in via IV Novembre a Rivarolo Canavese: le fiamme distruggono il tetto di una palazzina

Paura in via IV Novembre a Rivarolo Canavese: le fiamme distruggono il tetto di una palazzina […]

leggi tutto...

18/06/2024 

Politica

Ecco la nuova Giunta di Rivarolo: il sindaco ha pubblicato il decreto di nomina degli assessori

Ecco la nuova Giunta di Rivarolo: il sindaco ha pubblicato il decreto di nomina degli assessori […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy