04/06/2015

Cronaca

Volpiano, rapinata la filiale dell’Unicredit

Volpiano

/
CONDIVIDI

La banda del buco ha colpito ancora in Basso Canavese. Questa volta è toccato alla filiale della banca Unicredit di Volpiano in via Emanuele Filiberto 26. Nel pomeriggio di ieri, una banda di rapinatori, composta da sei malviventi tutti con  il volto coperto da maschere in lattice, hanno letteralmente assaltato la filiale sequestrando una decina di persone tra dipendenti e clienti. Il commando di rapinatori si è dimostrato ben organizzato e in pochi minuti ha svaligiato una cinquantina di cassette di sicurezza della banca volpianese che è situata a pochi metri dal municipio di Volpiano.

I fatti: i rapinatori sono entrati in azione poco prima delle 17 e sono penetrati all’interno dell’istituto di credito attraverso un buco effettuato nel muro delle cantine adiacenti. Alcuni dei malviventi erano armati di pistole e non hanno esitato a puntarle contro i dipendenti della banca e l’unico cliente presente. Il copione sembra tratto da uno dei tanti films di che hanno come protagonisti i gangster: i malviventi hanno rinchiuso banda hanno rinchiuso all’interno del caveau tutte le persone presenti e poi hanno svuotato 50 cassette di sicurezza. Al termine dell’operazione i banditi sono usciti usando lo stesso foro effettuato in precedenza. L’azione è stata così fulminea e allo tempo discreta che nessuna delle persone in quel momento nella centralissima piazza, si è accorta di nulla.

Dopo che i rapinatori si sono dileguati con la stessa rapidità con la quale sono entrati, i dipendenti sono riusciti a dare l’allarme, quando, una mezzora dopo sono riusciti ad uscire dal cavea nel quale erano stati rinchiusi. I movimenti avevano pensato a tutto: per fare in modo che gl’impiegati potessero liberarsi dando loro il tempo di fuggire, hanno gettato le chiavi della grata di sicurezza a poca distanza.

Sul posto sono intervenuti in brevissimo tempo i carabinieri di Volpiano e quelli del nucleo operativo di Chivasso, ma ovviamente i rapinatori avevano avuto tutto il tempo di dileguarsi in tutta calma. L’Arma indaga e non si esclude che possa trattarsi della stessa banda che, qualche mese fa, aveva utilizzato nella rapina compiuta ai danni della filiale Unicredit  di San Giorgio Canavese. Unica differenza: in quell’occasione la rapina venne sventata. Al momento non si conosce ancora l’ammontare del bottino.

21/10/2020 

Eventi

Canavese: “DiscoVintage” sulla cresta dell’onda torna a trasmettere dai microfoni di Radio Alfa

L’Associazione di Dj e Speaker che operarono dal Canavese, si arricchisce di un nuovo componente, Beppe […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Sanità

Coronavirus in Piemonte: sette i decessi e record di contagi (+1.799 rispetto a ieri). In aumento i ricoveri

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti sono 29.613 (+ […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Canavese: derubavano anziani soli. Sgominata dalla polizia una banda di ladri e truffatori

Agivano tra le province di Torino, Cuneo e in Val d’Aosta e si presume siano autori […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Rondissone, mezzi pesanti in sosta lungo la strada e rifiuti: Amazon disponibile a eliminare i problemi

Amazon si è resa disponibile a limitare i problemi legati allo stazionamento dei mezzi pesanti sulla […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Trasporti pubblici in sciopero: venerdì “caldo” per studenti e pendolari. Disagi anche nella Sanità

Venerdì 23 ottobre le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, O.S. Ugl Autoferrotranvieri e dalla Rsu del personale […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

La città Metropolitana: “Il Ponte Preti si farà. Fondi per 19,5 milioni. Prosegue la progettazione”

Non è in discussione la realizzazione di una nuova struttura che sostituisca il Ponte Preti, sulla […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy