28/09/2015

Politica

Valperga, La Smat riattiverà nel 2016 la vasca idrica rimasta incompleta

Valperga

/
CONDIVIDI

La grande vasca realizzata nei pressi del castello di Valperga dall’ex società consortile Asa, è da tempo tema di accese discussioni tra maggioranza e opposizione che, sull’argomento, questa sera, nel corso della seduta del consiglio comunale, presenterà un’interrogazione per sapere quale sarà il destino dell’impianto, collegato alla rete idrica e non completato a causa delle note vicende che riguardano l’Asa.

La gestione, dopo il fallimento dell’Asa è passata adesso alla Smat, la società che si occupa della potabilizzazione e della distribuzione dell’acqua nella maggior parte dei Comuni della ex provincia torinese. Nei giorni scorsi il sindaco Gabriele Francisca ha incontrato la dirigenza della Smat. Lo scopo era quello di capire che cosa intendeva fare la società di quell’enorme contenitore che, da anni, è in preda all’abbandono più totale.

Accantonato il progetto del nuovo depuratore da tre milioni di euro (un investimento che la società torinese ha deciso di rinviare a data da destinarsi), una cosa è certa spiega il primo cittadino: la società si è impegnata a riattivare l’enorme contenitore che diverrà, entro il primo trimestre del 2016 un serbatoio di riserva per l’approvvigionamenti idrico del paese. In sostanza, la grande vasca servirà a rifornire la collettività di acqua potabile nei momenti di magra e di siccità.

Un intervento che il sindaco Gabriele Francisca giudica positivo e decisivo: in tempi di vacche magre, in sostanza, è necessario accontentarsi. La cosa più importante, a giudizio del primo cittadino, è che l’impianto possa entrare in funzione e che non continui ad essere una delle tante cattedrali del deserto inutili e costose dato che è a pagarlo sono stati i contribuenti.

Dov'è successo?

25/07/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 97 nuovi casi positivi. Nessun decesso. In leggero aumento i ricoveri

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,00 di oggi, domenica 25 luglio l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

25/07/2021 

Sanità

Pronto soccorso di Cuorgnè, Avetta attacca Icardi: “Perché non incontra sindaci e sindacati?”

“Il Pronto soccorso dell’ospedale di Cuorgnè continua ad essere chiuso per carenza di personale, con grandi […]

leggi tutto...

25/07/2021 

Cronaca

Maltempo: finanziamenti in arrivo per Agliè, Quincinetto, San Benigno, San Colombano e Vestignè

Sono in arrivo altri fondi destinati ai comuni colpiti e danneggiati dalle alluvioni nel triennio 2019-2021: […]

leggi tutto...

25/07/2021 

Cronaca

Covid, la CNA favorevole al Green Pass: “Ma ristoratori e baristi non possono trasformarsi in vigilantes”

“Ristoratori e baristi non possono trasformarsi in controllori. Siamo assolutamente d’accordo con l’introduzione del Green Pass […]

leggi tutto...

25/07/2021 

Cronaca

Castellamonte: denunciati 2 maggiorenni e 4 minori che aggredirono l’autista di un autobus

I carabinieri della Compagnia di Ivrea hanno denunciato alla Procura della Repubblica Ordinaria di Ivrea e […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Cronaca

Nubifragio a Rivarolo: allagato il sottopasso di via Martiri delle Foibe. Albero sradicato in via Reyneri

Un violentissimo temporale ha spazzato il territorio di Rivarolo Canavese provocando allagamenti, in special modo nel […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy