Sparone: l’ex Itca “congela” il trasferimento di 150 dipendenti a Druento

Sparone Canavese

/

15/10/2015

CONDIVIDI

Il provvedimento, annunciato nelle scorse settimane, è stato sospeso. La Fiom ha revocato lo sciopero di otto ore

La Fiom-Cgil ha revocato lo sciopero di otto ore e l’istituzione del presidio davanti al Comune di Sparone dopo la notizia che l’Ims (ex Itca) ha, per il momento, congelato il trasferimento dei 150 dipendenti al sito di Druento, alle porte di Torino. La decisione è rimandata ma il problema non è risolto perché, stando a quando afferma la Fiom-Cgil la Ims (che fa parte del gruppo romano Mtd) non ha presentato un piano industriale con una nuova missione produttiva e il mantenimento dei livelli occupazionali.

L’azienda (che a Sparone stampa componenti  per Maserati e Iveco) ha rimandato la decisione che era stata oggetto di accese contestazioni e della mobilitazione dei lavoratori. La sospensione dei trasferimenti, tuttavia, è stata accolta con moderato ottimismo e viene interpretato dal sindacato dei metalmeccanici come un segnale indicativo dell’azienda di intavolare una discussione concreta e costruttiva sul futuro dello stabilimento canavesano.

Dov'è successo?

Leggi anche

24/09/2020

Truffe a casa per il contributo gas e luce. La Regione: “Nessun bonus per le utenze domestiche”

A seguito degli episodi di truffa che si stanno verificando in questi giorni, la Regione Piemonte […]

leggi tutto...

24/09/2020

Previsioni meteo: ritorna l’ondata di maltempo. Su Canavese e Piemonte piogge intense e temporali

Previsioni meteo: ritorna l’ondata di maltempo. Su Canavese e Piemonte piogge intense e temporali. Queste le […]

leggi tutto...

23/09/2020

Carema: la Festa dell’Uva al tempo del Covid. Il 26 in un solo giorno una miriade di appuntamenti

Un solo giorno, sabato 26 settembre, per la sessantottesima edizione della Festa dell’Uva e del Vino di Carema, ma […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy