19/09/2015

Politica

Rivarolo, Riparolium scatena un’infuocata polemica sull’affissione incontrollata

Rivarolo Canavese

/
CONDIVIDI

Il problema non è la manifestazione in sé ma la sua pubblicizzazione. Nell’occhio del ciclone della polemica politica innescata dal gruppo di minoranza Riparolium, è finita la 2a Festa di fine estate, organizzata dal “Vespa Club” di Rivarolo che si è svolta il 12 settembre scorso al castello Malgrà. L’accusa: oltre ad affiggere i manifesti negli spazi consentiti le locandine sono state esposte sui muri delle case, nei sostegni della segnaletica stradale e nei porticati.

Una cosa che non è piaciuta a qualche cittadino e nello specifico caso, ad Aldo Raimondo, capogruppo della lista Civica che ha preannunciato un’infuocata polemica nel corso del prossimo consiglio comunale. Aldo Raimondo precisa che la polemica non riguarda l’attività del Vespa Club che va rispettata al pari delle altre importanti associazioni territoriali. Le critiche si appuntano sul presidente del sodalizio, il consigliere di maggioranza Daniele Intravartolo, ritenuto responsabile dell’imbrattatura della città. Basta essere tesserato del Pd per evitare di pagare la tassa d’affissione senza rispettare le regole e il decoro della città? si chiede il consigliere comunale Aldo Raimondo.

Il sindaco Alberto Rostagno replica a stretto giro di posta: “Il vero problema è che il presidente dell’associazione fa parte della maggioranza in qualità di consigliere comunale. Ho verificato personalmente e la tassa d’affissione è stata regolarmente pagata. Purtroppo alcuni ragazzi erano stati incaricati della distribuzione delle locandine e ne hanno affisso alcune su qualche muro. Mi pare che tutta questa polemica sia un po’ troppo esagerata”. La vicenda non finirà qui assicura il gruppo Riparolium. E non è escluso che il primo cittadino chieda al consigliere protagonista della contestazione di abbandonare l’incarico di presidente del “Vespa Club” di Rivarolo.

Dov'è successo?

29/10/2020 

Sanità

Emergenza Covid: l’Esercito potenzia gli ospedali del Piemonte con tensostrutture sanitarie esterne

La collaborazione tra la Regione Piemonte, le Forze Armate e la Brigata Alpina “Taurinense”, nell’ambito del […]

leggi tutto...

29/10/2020 

Sanità

Cuorgnè, sulla chiusura del pronto soccorso la Lega assicura: “Scelta non irreversibile”

I consiglieri regionali della Lega Salvini Piemonte eletti nei territori del Torinese e del Canavese rassicurano […]

leggi tutto...

29/10/2020 

Sanità

Covid: ospedale di Chivasso in tilt. Pronto soccorso al collasso. Gravi criticità in tutta l’Asl T04

Nell’arco di neanche un giorno il pronto soccorso dell’ospedale di Chivasso è andato letteralmente in tilt. […]

leggi tutto...

29/10/2020 

Cronaca

Covid, il Canavese nel caos per i tamponi. Avetta (Pd): “Non si può scaricare tutto sulle spalle dei sindaci”

Un’emergenza è un’emergenza. E per contrastarla occorrono misure eccezionali. Non si può scaricare tutto sulle spalle […]

leggi tutto...

29/10/2020 

Sanità

Rivarolo: 91 i casi positivi al Covid. Il sindaco Rostagno: “Siamo in una fase sanitaria critica”

Su 1.857 tamponi eseguiti, dall’inizio della pandemia ad oggi, a Rivarolo Canavese sono attualmente presenti 91 […]

leggi tutto...

28/10/2020 

Sanità

Covid, i sindacati dei medici e degli infermieri: “Si faccia subito un’area di degenza extra ospedaliera”

L’Anaao-Assomed, l’associazione dei medici dirigenti e il Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche hanno espresso, in […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy