10/10/2015

Cronaca

Rivarolo, finti incidenti per intascare gl’indennizzi. In cinque finiscono in tribunale

Rivarolo Canavese

/
CONDIVIDI

Sono comparsi davanti al Gup (il giudice per l’Udienza Preliminare) cinque canavesani accusati di aver tentato una truffa ai danni di alcune assicurazioni simulando incidenti per intascare il risarcimento. In tribunale a Ivrea sono stati convocati Tiberio Maschero, 32 anni residente a Foglizzo, Luca Allamprese, 32 anni residente a Favria, i fratelli Davide e Francesco Critelli rispettivamente di 31 e 33 anni di Rivarolo Canavese e Domenico Rullo, 46 anni, residente a Castellamonte.

Tutti devono rispondere di reati a vario titolo. Il caso di Domenico Maschero: la procura di Ivrea ipotizza il reato di ricettazione legata al possesso di un’Audi di proprietà della Volkswagen Bank, risultata rubata a Moncalieri. L’accusato deve anche rispondere il furto aggravato di una Mercedes e di un’Alfa Romeo 159. Gli inquirenti sono convinti che gl’indagati siano autori di un elaborato piano: l’Alfa Romeo 159 sarebbe stata consegnata ai due fratelli Critelli, titolari di un’officina a Bosconero, per effettuare delle modifiche alle autovetture. E’ nell’officina che i due fratelli avrebbero abraso il numero di telaio originale sostituendolo con un altro e cambiando anche le targhe originali rilasciate dalla Motorizzazione Civile.

Ecco i fatti ricostruiti dalle indagini coordinate dal pubblico ministero: il 15 luglio 2013 sempre a Bosconero, Davide Critelli e Luca Allamprese avrebbero simulato un incidente. Le auto coinvolte sono la Renault Kangoo di proprietà di Allamprese e l’Alfa Romeo 159 di Critelli. Lo scopo? Ottenere un risarcimento dalla Milano Assicurazioni pari a 2mila euro. Ad entrambi gli automobilisti la procura contesta il reato di danneggiamento fraudolento di mezzi assicurati. E non è tutto: un episodio simile si verifica il 17 settembre dello stesso anno in corso Torino a Rivarolo. L’Alfa Romeo di Critelli viene investita da una Fiat Punto appartenente a Domenico Rullo. Anche in questo caso viene contestato il reato di danneggiamento fraudolento di mezzi assicurati. Il processo è stato aggiornato dal giudice al 13 gennaio 2016.

Dov'è successo?

23/04/2021 

Politica

Riaperture in Piemonte, i consiglieri regionali Valle e Rossi (Pd): “Covid, priorità alla scuola”

Il gruppo di indagine regionale sul Covid 19 ha esaminato le prime risultanze della sperimentazione “Scuola […]

leggi tutto...

23/04/2021 

Cronaca

Il trattore si ribalta e schiaccia il conducente. Nell’incidente muore un 53enne di Lanzo

È morto sul colpo Sergio Bellezza Oddon l’imprenditore agricolo cinquantatreenne di Lanzo che è stato vittima, […]

leggi tutto...

23/04/2021 

Economia

Scarmagno: la Italvolt punta a uno stabilimento con 4mila addetti per far rivivere il sogno di Olivetti

Nel corso della sua visita in Canavese la delegazione regionale guidata dal presidente della Regione Alberto […]

leggi tutto...

23/04/2021 

Economia

Canavese, il presidente della Regione Alberto Cirio visita l’eccellenza dell’industria territoriale

È stata una giornata tutta canavesana, quella di ieri, giovedì 22 aprile, per il presidente della […]

leggi tutto...

22/04/2021 

Eventi

Festival del gelato a Rivara: così il paese sfida il virus e inaugura la ripartenza dell’Alto Canavese

È stata denominata “Il Festival del Gelato” l’iniziativa che avrà luogo il 4, 5 e 6 […]

leggi tutto...

22/04/2021 

Sanità

Covid-19 in Piemonte: nuova intesa con i medici di famiglia su vaccinazioni e corretta informazione

Fornitura prioritaria di AstraZeneca e Johnson&Johnson ai medici di famiglia che vaccinano in autonomia nei propri […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy