10/08/2016

Cronaca

Rivarolo Canavese: pellegrinaggio giubilare in sella alla biciletta fino al santuario di Lourdes

Rivarolo Canavese

/
CONDIVIDI

E’ il pellegrinaggio in luoghi di culto vicini o lontani dove recarsi per compiere un’opera di misericordia, una delle raccomandazioni che papa Francesco ha messo per iscritto nella lettera con la quale ha dato l’avvio al Giubileo. In questo particolare contesto rientra la lunga pedalata dei fedeli da Rivarolo Canavese al Santuario di Lourdes che si trova ai piedi dei Pirenei, al confine con la Spagna. Un pellegrinaggio lungo oltre ottocento chilometri, suddiviso in otto tappe, che si snoderà lungo le strade secondarie del Sud della Francia. La partenza è prevista per lunedì 22 agosto da Rivarolo Canavese. L’arrivo avrà luogo otto giorni dopo, il 29 agosto.

I pellegrini-ciclisti potranno riposare per un giorno e poi faranno rientro in Canavese in treno. Durate tutto il viaggio d’andata, i partecipanti potranno contare sul supporto del pulmino messo a disposizione dal Centro Missionario guidato da don Gianni Giachino. Il sacerdote ha collaborato attivamente alla stesura del programma e ha ricevuto l’incarico di curare nei dettagli gli spetti logistici del lungo viaggio. Un viaggio, va  precisato, organizzato all’insegna dell’economia (si dormirà in tenda) e con tappe di un centinaio di chilometri ognuna che sono alla portata anche dei ciclisti meno esperti.

Don Matteo Somà, responsabile del Centro Missionario della Diocesi di Ivrea e parroco in Valchiusella spiega che percorrere cento chilometri al giorno in sella alla bicicletta non sono molti, ma sufficienti per far sentire la fatica e il bisogno di aiuto degli altri. A giudizio del sacerdote, pedalare farà in odo che i partecipanti si sentano uniti a tanti altri che faticano per guadagnare il pane quotidiano. Nessun voto, quindi, ma l’intenzione di dare vita a un’opera collettiva, sociale e di solidarietà.

Il gruppo di fedeli ciclisti non è numeroso, ma nelle ultime tappe sarà raggiunto da altri gruppi di pellegrini. L’iniziativa è aperta a tutti. Chi volesse avere maggiori informazioni può telefonare ai numeri 331-91.90.586 o 338-62.01.997.

Dov'è successo?

27/02/2024 

Cronaca

La Regione Piemonte finanzierà la pista ciclopedonale che da Torrazza Piemonte porterà in Canavese

Il sindaco di Torrazza Piemonte Massimo Rozzino, sostenuto dalla maggioranza di governo, ha avviato un ambizioso […]

leggi tutto...

27/02/2024 

Cronaca

Neonato abbandonato tra i rifiuti a Villanova Canavese. Una famiglia si occuperà di Lorenzo

In una fredda sera dello scorso mese di gennaio, una scena toccante ha avuto luogo nelle […]

leggi tutto...

27/02/2024 

Economia

Il Duc di Chivasso porta il commercio nelle scuole. Al via il primo laboratorio di educazione ai consumi

Si concluderà nel mese il marzo il progetto formativo voluto da Comune di Chivasso e Ascom […]

leggi tutto...

27/02/2024 

Cronaca

Attimi di terrore a Bajo Dora per la caduta di massi dal fianco della montagna. Nessun ferito

Attimi di apprensione hanno scosso la tranquillità di Bajo Dora nella tarda serata di ieri, lunedì […]

leggi tutto...

27/02/2024 

Economia

Ivrea, grazie a C.Next rinascono le Officine Ico, dichiarate dall’Unesco “Patrimonio dell’Umanità”

In una riunione tenutasi nella mattinata di ieri, lunedì 26 febbraio, il management di C.Next Ivrea […]

leggi tutto...

26/02/2024 

Cronaca

Meteo Piemonte: allerta gialla per la neve anche per martedì 27 febbraio. Nevicata da record in Canavese

Le previsioni meteorologiche hanno trovato piena conferma nella realtà, con una previsione di allerta gialla per […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy