02/02/2023

Cronaca

Record a Rivarolo: sono cinque le ultracentenarie ospiti della “Casa di riposo San Francesco”

Rivarolo Canavese

/
CONDIVIDI

Record a Rivarolo: sono cinque le ultracentenarie ospiti della “Casa di riposo San Francesco”

Sono cinque le ultracentenarie ospiti della “Casa di riposo San Francesco” di Rivarolo Canavese: un record invidiabile che la dice lunga sulla ultradecennale attività della struttura che accoglie gli anziani bisognosi di essere accuditi. La Casa di Riposo San Francesco da anni ha adottato una originale iniziativa: quando nella struttura è presente un ospite ultracentenario, all’esterno sventola una bandiera. E da tre anni lo stendardo sventola senza essere ammainato. Il presidente del Consiglio che amministra la struttura, Gianni Scrinzo non nasconde la propria personale soddisfazione. Cinque ultracentenarie su 80 ospiti è un record davvero invidiabile. Tutto merito ovviamente della longevità delle ospiti, ma anche delle assidue cure praticate da un personale preparato e premuroso.

“La formazione dei dipendenti e le loro competenze sono il punto forte di questa Casa di riposo – conferma Gianni Scrinzo -. E cosa non meno importante, abbiamo avviato con altre strutture similari in Canavese, sinergie per attuare iniziative dedicate agli anziani, come ad esempio la Pet Therapy, svolta in collaborazione con il Rotary”.

La Casa di Riposo San Francesco si conferma un fiore all’occhiello dell’assistenza territoriale: superata brillantemente la pandemia da Coronavirus, grazie alla dedizione e alla preparazione del personale sanitario, il Cda, formato da volontari, come volontario sono il presidente e la consorte, direttrice della Casa di Riposo, si pensa al prossimo futuro per rendere la struttura ancora più confortevole quanto non lo sia adesso.

Nelle previsioni figura, infatti, la realizzazione di dieci mini-suite, provviste di balconcino indipendente, in grado di ospitare dieci coppie per dare la possibilità ai coniugi di continuare a vivere insieme in un ambiente confortevole e famigliare. Il fatto stesso che il Consiglio di Amministrazione e gli organi direttivi siano costituiti da volontari, consente all’ente di proporre rette più contenute rispetto agli standard del settore.

“Pensiamo a una Casa di riposo moderna e attenta a soddisfare le necessità di tutti gli ospiti – conclude il presidente -. Crediamo fermamente in quello che facciamo e la nostra più grande soddisfazione è quella di vedere i nostri ospiti sereni”.

13/04/2024 

Politica

Mossa a sorpresa del Pd: l’eporediese Mauro Salizzoni sarà capolista del Pd alle prossime regionali

In una mossa strategica che segna una svolta significativa nel panorama politico regionale, il Partito Democratico […]

leggi tutto...

13/04/2024 

Cronaca

Castellamonte: proseguono i lavori di ripristino dei servizi igienici all’Istituto “Felice Faccio”

Durante i lavori di adeguamento sismico finanziati con fondi PNRR all’Istituto Faccio di Castellamonte la ditta […]

leggi tutto...

13/04/2024 

Cronaca

Chivassese: drammatico incidente a Casalborgone. 75enne muore schiacciato dall’escavatore

Una tragedia ha colpito la tranquilla comunità di Casalborgone nel tardo pomeriggio di oggi, venerdì 12 […]

leggi tutto...

13/04/2024 

Cronaca

Solidarietà in Canavese: dal Rotary e dalla Monge un importante aiuto ai canili dell’Alto Canavese

La brutta vicenda che aveva coinvolto alcuni mesi fa in quel di Pont Canavese circa 60 […]

leggi tutto...

12/04/2024 

Cronaca

Leinì, imprenditore si toglie la vita a causa di un usuraio che è di nuovo finito in galera per estorsione

Un uomo di 49 anni di Settimo Torinese, già noto alle forze dell’ordine per precedenti legati […]

leggi tutto...

12/04/2024 

Eventi

Oglianico: tornano le “Idi di Maggio” con una serie di appuntamenti e novità imperdibili

Con l’avvicinarsi del mese di maggio, il Canavese si prepara a fare un salto indietro nel […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy