26/07/2023

Sanità

Pronto soccorso di Cuorgnè: l’Amministrazione è contro l’affidamento del servizio ai privati

Cuorgnè

/
CONDIVIDI

Pronto soccorso di Cuorgnè: l’Amministrazione è contro l’affidamento del servizio ai privati

L’Amministrazione comunale di Cuorgnè rende noto che alla richiesta di audizione alla IV Commissione Consiliare Regionale Sanità sui temi della chiusura del Pronto soccorso di Cuorgnè ed attivazione del Punto di Primo Intervento, dello studio commissionato dalla Regione Piemonte e redatto da AGM Project Consulting srl “Sull’Analisi e definizione delle azioni di riordino della rete erogativa dell’Asl T04” , il presidente della IV Commissione Alessandro Stecco ha recentemente risposto richiedendo memoria scritta sulle problematiche, in attesa di una calendarizzazione dell’audizione.
Gli amministratori si appellano a tutti i componenti della IV Commissione, molti dei quali contattati direttamente, affinché si trasformino in portavoce di un territorio che attraversa una situazione di difficoltà ma che non rappresenta una situazione eccezionale nella Regione Piemonte.

E ‘diffusa la drammatica carenza di personale, i modelli organizzativi obsoleti e l’inesorabile avanzata del privato, oltre che il rischio di un’autonomia differenziata che può creare esclusivamente divari e diseguaglianze. “L’Amministrazione ha interpellato le parti coinvolte per l’istituzione di un tavolo di welfare, salute e lavoro al quale sono stati invitati Sindacati, Città metropolitana, l’Ordine dei Medici – si legge in una nota stampa del Comune -. Questo tavolo avrà, tra le priorità, il rischio dell’esternalizzazione dei servizi del nostro Presidio e la tutela della salute pubblica ma non solo: si occuperà anche delle risorse nettamente insufficienti per i servizi sociali e sanitari, la tutela del lavoro, la mancata programmazione di un sistema che dirotta i servizi sempre di più sul privato. La sanità pubblica, infatti, da preziosa risorsa della comunità, è diventata sempre più un sistema che spinge a risposte individuali, diversificate, e come tale non può e non deve essere affrontato da una singola iniziativa”.

Gli amministratori comunali sottolineano come già era stato fatto in precedenza, che solo attraverso la collaborazione e condivisione, non la contrapposizione o la competizione, si può giungere ad un risultato reale e a lungo termine. In alternativa, chi intende a promuovere l’esternalizzazione dei servizi come soluzione approfitterà della disgregazione tra le parti, tra le istituzioni e non solo, e troverà sempre terreno fertile.
“Invitiamo quindi tutte le Amministrazioni, non solo del Canavese ma dell’intera Asl T04, le sigle sindacali, le associazioni, gli Ordini ad aderire perché si conduca un’unica battaglia e che questa si estenda a tutela di altri territori regionali”.

15/06/2024 

Sport

Chivasso: la corsa podistica “Stramandriamo” inaugura una domenica dedicata allo Sport

Chivasso: la corsa podistica “Stramandriamo” inaugura una domenica dedicata allo Sport Domenica all’insegna dello sport a […]

leggi tutto...

15/06/2024 

Sport

Pista: straordinario bottino di medaglie ai piemontesi S35+. Trionfa l’Avis Atletica Canavesana

Pista: straordinario bottino di medaglie ai piemontesi S35+. Trionfa l’Avis Atletica Canavesana Un’ondata di trionfi ha […]

leggi tutto...

15/06/2024 

Cronaca

Favria: ladro solitario deruba di notte due negozi nel centro storico. Indagano i carabinieri

Favria: ladro solitario deruba di notte due negozi nel centro storico. Indagano i carabinieri Due furti […]

leggi tutto...

15/06/2024 

Cronaca

Montanaro: una sconosciuta abbraccia un’anziana al cimitero e la deruba della collana

Montanaro: una sconosciuta abbraccia un’anziana al cimitero e la deruba della collana Una donna anziana è […]

leggi tutto...

14/06/2024 

Cultura

Ceresole Reale: ai nastri di partenza una stagione estiva ricca di eventi al suggestivo “Palamila”

Ceresole Reale: ai nastri di partenza una stagione estiva ricca di eventi al suggestivo “Palamila” L’estate […]

leggi tutto...

14/06/2024 

Cronaca

Peste suina, Rossotto (Cia): “Per contenere i cinghiali non serve commissariare Atc e comparti Alpini

Peste suina, Rossotto (Cia): “Per contenere i cinghiali non serve commissariare Atc e comparti Alpini “Chiediamo […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy