15/12/2023

Cronaca

Ivrea, detenuto ingoia due batterie e minaccia gli agenti: ricoverato in ospedale

Ivrea

/
CONDIVIDI

Ivrea, detenuto ingoia due batterie e minaccia gli agenti: ricoverato in ospedale

Ieri e l’altro ieri, il carcere di Ivrea è stato teatro di tensioni e violenze, con un detenuto nordafricano di trentadue anni al centro di un grave incidente. Trasferito da Biella per ragioni di sicurezza, l’uomo è stato oggetto di attenzione da parte del sindacato autonomo della polizia penitenziaria, Osapp, che ha reso noti i dettagli dell’evento.

Il detenuto, già noto per comportamenti problematici, ha scatenato il panico minacciando il personale di polizia penitenziaria del terzo piano del carcere di Ivrea. Armato di lame da barba fissate alle dita con del nastro biadesivo, si è spogliato e ha cosparso il corpo d’olio, complicando ogni possibile intervento del personale. Non contento, ha preparato una miscela di olio bollente e zucchero in una pentola, minacciando gli agenti.

Dopo un’articolata mediazione, il detenuto è stato trasferito in isolamento precauzionale. Tuttavia, la situazione è peggiorata nella giornata di ieri, quando ha tentato di accecare un altro detenuto con un pugnale rudimentale. La vittima è stata prontamente portata in ospedale per suturare le ferite. Il detenuto, nel frattempo, ha ingerito delle batterie, richiedendo un urgente trasferimento all’ospedale di Ivrea per cure adeguate.

Il segretario generale dell’Osapp, che rappresenta e tutela gli agenti della polizia penitenziaria Leo Beneduci, ha espresso preoccupazione dichiarando: “Oramai i detenuti sembrano agire impunemente, compiendo atti estremi per ottenere trasferimenti in Istituti di loro gradimento. Chiediamo l’intervento urgente della Presidente del Consiglio Giorgia Meloni, affinché dichiari lo stato di emergenza nelle carceri italiane ed istituisca un Commissario Straordinario al fine di ristabilire l’ordine e la sicurezza in questa grave situazione”.

Il sindacato Osapp ha elogiato il personale della polizia penitenziaria di Ivrea per la gestione risolutiva dell’incidente.

25/02/2024 

Cronaca

Strambinello: il nuovo “Ponte Preti” sarà in acciaio e non in muratura. Il costo? 24 milioni di euro

Entro la fine del 2025, prenderanno il via i lavori per la costruzione del nuovo Ponte […]

leggi tutto...

25/02/2024 

Cronaca

Chivasso: martedì l’autopsia sul calciatore di 12 anni morto dopo tre accessi al pronto soccorso

Martedì 27 febbraio sarà eseguita l’autopsia sul corpo di Andrea Vincenzi, il dodicenne di Castiglione Torinese […]

leggi tutto...

25/02/2024 

Cronaca

Chivasso: morta per le ustioni riportate nell’incendio. Martedì 27 i funerali di Simona Pivetta

Martedì 27 febbraio alle 15.30, si terranno i funerali di Simona Pivetta, la donna di 72 […]

leggi tutto...

25/02/2024 

Economia

Economia: la Regione Piemonte proroga la concessione dei contributi alle imprese per le fiere espositive

La Regione Piemonte ha annunciato la proroga della Misura di concessione di un contributo a fondo […]

leggi tutto...

24/02/2024 

Cronaca

Locana, donna di 70 anni cade nel torrente Orco. Evitato il dramma grazie ad alcuni passanti

Una donna settantenne di Locana, nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì 23 febbraio è caduta accidentalmente […]

leggi tutto...

24/02/2024 

Cronaca

Levone: inaugurato il nuovo mezzo spazzaneve ottenuto grazie all’impegno di Mauro di Fava (FI)

Il sindaco di Levone, Massimiliano Gagnor, insieme al consigliere regionale Mauro Fava e al presidente federazione […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy