11/04/2019

Economia

Ozegna: la “Littelfuse” annuncia la chiusura dello stabilimento. In 41 rischiano il posto di lavoro

Ozegna

/
CONDIVIDI

Otto ore di sciopero e presidio davanti ai cancelli della Littelfuse, azienda che opera nel comparto della componentistica per auto che possiede uno stabilimento a Ozegna. Il motivo? L’azienda ha annunciato a sorpresa la cessazione dell’attività i Canavese con il conseguente licenziamento dei 41 dipendenti. Una “doccia gelata” che è sfociata nella mobilitazione che ha avuto luogo nella giornata di oggi, giovedì 11 aprile, e alla quale hanno preso parte i sindacati di categoria e il sindaco di Ozegna Sergio Bartoli, che ha espresso la solidarietà dell’Amministrazione.

La notizia della cessazione di attività è stata ufficializzata nella mattinata di ieri, mercoledì 10 aprile. Lunedì 15 aprile è previsto un incontro tra azienda e sindacati all’Unione industriale di Torino per fare luce si una situazione della quale si conoscono ancora pochissimi particolari.

Il responsabile territoriale della Fiom-Cgil Fabrizio Bellino definisce la situazione “gravissima” e spiega che il presidio e lo sciopero denunciano nella realtà una situazione che definisce “inaccettabile”.

L’intento del sindacato è quello di coinvolgere nella vicenda anche le istituzioni locali e aprire un costruttivo confronto la Littelfuse con l’obiettivo di far rientrare la dismissione dell’azienda o, nel caso in cui questo fosse impossibile, garantire in qualche modo la continuità dell’occupazione per i 41 dipendenti che rischiano di perdere il posto di lavoro.

30/11/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi sfiorata la soglia dei mille nuovi contagi. Tre i decessi. 492 i guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,00 di oggi, 30 novembre, l’Unità di Crisi della […]

leggi tutto...

30/11/2021 

Eventi

Doppio concerto a Rivarolo delle bande musicali “La Rivarolese” e “La Novella” di San Maurizio

Sabato 11 dicembre 2021 avrà luogo un’edizione speciale del concerto di Santa Cecilia per la Filarmonica […]

leggi tutto...

30/11/2021 

Cronaca

Mazzè: prostituta sale sull’auto di un cliente ma viene rapinata e gettata fuori dall’auto. È grave

Rapinata e poi gettata sulla strada da un’auto in corsa. È in prognosi riservata all’ospedale di […]

leggi tutto...

30/11/2021 

Cronaca

Borgaro: in uno scontro il portiere cade per terra e non muove le gambe. Salvato da un arbitro eroe

È raro che un arbitro esca dal campo tra gli applausi dei tifosi: ad Ayoub El […]

leggi tutto...

30/11/2021 

Cronaca

Il calcio piemontese e canavesano in lutto per la morte di Stefano Borla, preparatore dei portieri

È deceduto dopo tre giorni di agonia in ospedale Stefano Borla, 50 anni, responsabile della scuola […]

leggi tutto...

30/11/2021 

Cronaca

Volpiano, esercitazione della protezione civile per operazioni di ricerca e salvataggio

Nella settimana dal 22 al 26 novembre a Volpiano si è svolta un’esercitazione di protezione civile […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy