09/03/2023

Cronaca

Lidia Maksymowicz è Commendatore della Repubblica. La scrittrice è stata ricevuta dal Presidente Mattarella

Castellamonte

/
CONDIVIDI

Lidia Maksymowicz è Commendatore della Repubblica. La scrittrice è stata ricevuta dal Presidente Mattarella

Lidia Maksymowicz è uno dei simboli viventi dell’orrore causato dalla Shoah durante la seconda guerra mondiale. Protagonista del libro dal titolo “La bambina che non sapeva odiare”, edito dall’associazione canavesana “La memoria viva”, divenuto un docufilm “70072: la bambina che non sapeva odiale, fu deportata dalla Bielorussia, insieme alla madre e internata nel campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau quando aveva solo pochi anni.

Ieri, mercoledì 8 marzo, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha consegnato alla nota scrittrice e attivista polacca le insegne e il diploma di Commendatore della Repubblica. Di recente Lidia Maksymowicz era stata ospite della trasmissione televisiva “Che tempo che fa” condotta da Fabio Fazio e dopo esser stata ricevuta da papa Francesco. E adesso a Roma è tornata per ritirare l’onorificenza che il Capo dello Statio le ha consegnato nel corso di un’udienza privata. Alla cerimonia era presente anche il sindaco di Castellamonte e consigliere delegato metropolitano Pasquale Mazza che ha sottolineato come in questa particolare occasione sia stato un grande onore per lui rappresentare la città che amministra.

In questa occasione il primo cittadino castellamontese ha avuto il piacere di incontrare Francesco Rocca, ex presidente della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa e governatore del Lazio e Sami Modiano.

“Ringrazio il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per aver accolto la mia richiesta e mi congratulo con la Sig.ra Maksymowicz – ha aggiunto il deputato canavesano della Lega, Alessandro Giglio Vigna -. La storia di Livia è una storia di coraggio, il fatto che una delle ultime sopravvissute a un campo di concentramento nazista abbia l’energia e la forza vitale di portare la sua testimonianza in tutta Europa è qualche cosa di incredibile. I miei complimenti anche alla Associazione ‘La Memoria Viva’ di Castellamonte guidata dalla presidente Felicia Falletti, che nel nostro Paese funge da supporto logistico e coordina le attività di testimonianza e istituzionali della signora Lidia. Attendo con ansia la prossima visita a Roma per accoglierla con tutti gli onori del caso a Palazzo Montecitorio», il tempio della democrazia della nostra Repubblica”.

19/04/2024 

Cronaca

Barbania: ladri rubano un’auto, fuggono e le danno fuoco in un prato nei pressi della provinciale

Un incendio ha distrutto una Fiat 500 rubata a Torino, nella serata di giovedì 18 aprile, […]

leggi tutto...

19/04/2024 

Cronaca

Chivasso celebra la Festa della Liberazione: ecco il programma delle manifestazioni

Nel 79esimo anniversario della liberazione dell’Italia dal nazifascismo, la Città di Chivasso celebra la festa nazionale […]

leggi tutto...

19/04/2024 

Sanità

Ospedale di Lanzo: il Nursind approva l’apertura delle sale operatorie. “Ma il personale dov’è?”

“Restiamo basiti e increduli in merito alla risposta della Regione Piemonte sulle nostre perplessità relative alla […]

leggi tutto...

19/04/2024 

Cronaca

Usseglio: si posiziona l’impalcato del nuovo ponte sul Rio Venaus lungo la strada provinciale 32

Sono entrati nella fase più importante e delicata i lavori per la ricostruzione del ponte sul […]

leggi tutto...

19/04/2024 

Sanità

Cirio in visita all’ospedale di Lanzo: il presidente promette un investimento di 300 mila euro

L’Ospedale di Lanzo ha intrapreso un significativo percorso di rinnovamento grazie a un investimento di 300 […]

leggi tutto...

19/04/2024 

Cronaca

Previsioni meteo: la Primavera tarda ad arrivare. Domani, sabato 20, possibili acquazzoni

Queste le previsioni del tempo per domani, sabato 20 aprile, elaborate dal centrometeoitaliano.it:  AL NORD   […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy