14/07/2021

Sanità

L’Asl T04 invia le raccomandate ai sanitari non vaccinati. In 33 fanno ricorso al Tar

CONDIVIDI

Non tutti gli operatori sanitari si sono vaccinati: in tutto il Piemonte sono circa 3mila i professionisti “No Vax” che hanno a che fare con il sistema dell’assistenza. Negli uffici del Tribunale amministrativo regionale iniziano a fioccare i ricorsi di coloro che si rifiutano di sottoporsi, come chiedono le Asl, alla vaccinazione anti Covid 19 senza dover incorrere, come prevede la legge 44 in pesanti sanzioni amministrative.

Il problema investe anche il Canavese, tanto è vero che in questi giorni l’Asl T04 ha inviato 2.500 raccomandate ad altrettanti operatori sanitari, compresi dentisti, medici di famiglia e farmacisti, residenti nei comuni di pertinenza dell’azienda sanitaria, nelle quali si chiede di giustificare la mancata adesione alla vaccinazione o di fornire la documentazione attestante le ragioni della mancata vaccinazione o un appuntamento per la somministrazione delle dosi.

A confermare la notizia è l’azienda sanitaria locale. In questi giorni stanno già arrivando i primi riscontri. In duecento, a ieri, martedì 13 luglio, hanno risposto alla richiesta dell’Asl: nella stragrande maggioranza dei casi gli interessati hanno chiarito che si sono già vaccinati o hanno un appuntamento per la somministrazione della prima dose.

Sono 33, invece, i dipendenti che hanno presentato ricorso al Tar per non dover sottostare all’obbligo vaccinale e non incorrere nel rischio del demansionamento o nella sospensione dello stipendio. Il gruppo di operatori sanitari che non intende farsi vaccinare fa parte di una più ampia schiera di 600 operatori sanitari, rappresentata dall’avvocato Daniele Granara, in tutta la Regione che ha fatto ricorso chiedendo ai giudici amministrativi di sospendere l’obbligo vaccinale imposto da tutte le Asl. Dal canto loro le aziende sanitarie locali piemontesi si sono affidate all’avvocato Vittorio Barosio, noto esperto di diritto amministrativo. L’udienza, al momento, non è stata ancora fissata.

02/12/2021 

Cronaca

Tenta una rapina in un negozio a Rivarolo senza riuscirci. Poco dopo il bandito colpisce a Salassa

Appena venti minuti: è il tempo occorso a un malvivente e al suo complice di tentare […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: boom di contagi. Superata la soglia dei 1.200 nuovi casi. Due i decessi. 606 i guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,00 di oggi, giovedì 2 dicembre, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Cronaca

Chivasso: 30enne muore durante il prelievo degli ovociti. Per la clinica moldava è stato il Covid

Il suo sogno era quello di diventare mamma, ma è stato un sogno spezzato da un […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Appuntamenti

Chivasso: il 6 gennaio 2022 ritorna l’atteso e tradizionale “Mercà d’la Tola”. Aperte le adesioni

Il prossimo 6 gennaio l’Epifania continuerà a portarsi via le festività ma a Chivasso è atteso […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Lavoro

Piemonte, rivoluzione “Academy”. L’assessore Chiorino: “Connettiamo imprese e formazione”

“Connettere e valorizzare il sistema imprese con il sistema educativo e formativo è uno degli obiettivi […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Cronaca

Candia: due casi positivi a scuola. L’elementare “Simonetti” chiusa per Covid fino al 6 dicembre

Chiusura precauzionale della scuola Primaria. In questa settimana le lezioni sono state svolte in modalità DAD […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy