13/07/2015

Economia

La Telis è fallita. Su 167 lavoratori pende la spada di Damocle del licenziamento

Scarmagno

/
CONDIVIDI

La Telis di Ivrea è fallita e 167 dipendenti rischiano il posto di lavoro. Per scongiurare i licenziamenti oggi si è svolto un incontro in Regione a Torino, al quale hanno partecipato Gianna Pentenero, assessore al Lavoro e allo Sviluppo economico, Giuseppina De Santis, assessore allo Sviluppo Economico e i rappresentanti di Fiom, Uil e Cisl. All’incontro erano anche presenti anche gli amministratori dei Comuni di Ivrea, Strambino e Romano e la Città Metropolitana.

L’obiettivo è quello  di sollecitare l’apertura di un tavolo nazionale presso il Ministero del Lavoro in modo da attivare al più presto gli ammortizzatori sociali per i lavoratori dello stabilimento Telis di Scarmagno.

La maggior parte dei lavoratori dello stabilimento canavesano, entrato in crisi dopo il devastante incendio del 2013,  è in cassa integrazione da due anni. Il 6 luglio scorso la Telis è stata dichiarata fallita da un tribunale di Roma. A rischiare il posto di lavoro sono 167 addetti del Canavese, oltre agli operai degli stabilimenti di Roma e di Pagani, in provincia di Salerno.

In totale sono 350 i lavoratori suli quali pende la spada di Damocle del licenziamento.

Questo il primo passo che la regione Piemonte intende compiere per giungere ad un accordo soddisfacente e che garantisca gli attuali livelli occupazionali: contattare il curatore fallimentare per una prima valutazione sulla reale situazione dello stabilimento piemontese e, in secondo luogo, sollecitare – come ha spiegato l’assessore Gianna Pentenero -, l’apertura di un tavolo nazionale al Ministero per attivare al più presto gli ammortizzatori sociali per i lavoratori, in modo da garantire la continuità nel sostegno al reddito, assicurato dalla cassa integrazione in deroga attiva fino al 5 luglio, data precedente alla dichiarazione di fallimento.

Dov'è successo?

06/12/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 776 nuovi contagi e cinque decessi. I letti occupati sono 500. 483 i guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,45 di oggi, lunedì 6 dicembre, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

06/12/2021 

Cultura

Busano: in due libri le vicende delle famiglie Marchetto, protagoniste della storia del paese

Ha avuto luogo domenica 5 dicembre alle ore 16,30 presso il Salone Polivalente di Busano, la […]

leggi tutto...

06/12/2021 

Cronaca

Nasce lo Sportello Energia Piemonte. Sosterrà i cittadini negli interventi energetici nelle abitazioni

È nato lo Sportello Energia che, aiutando a rispondere alle domande ed ai dubbi di chi […]

leggi tutto...

06/12/2021 

Cronaca

Volpiano, consegnati dal sindaco Panichelli gli attestati del “Piemonte gentile e cortese”

Sabato 4 dicembre il sindaco di Volpiano Giovanni Panichelli ha consegnato gli attestati per la Giornata […]

leggi tutto...

06/12/2021 

Cronaca

Da oggi entra in vigore il super green pass: ecco come, dove e quando usare il certificato verde

Da oggi, lunedì 6 dicembre entra in vigore il super green pass. Ma cosa cambia in […]

leggi tutto...

06/12/2021 

Cronaca

Ivrea, i sindaci dell’Alto Canavese: “Il nuovo ospedale va costruito vicino all’autostrada”

Numerosi sindaci del Canavese occidentale e della Val Chiusella, ricevuta notizia che nella prossima Conferenza dei […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy