21/09/2015

Cronaca

Ivrea, primo rinvio a giudizio sulle morti sospette all’Olivetti

Ivrea

/
CONDIVIDI

Svolta nel procedimento giudiziario sulle morti sospette per amianto negli stabilimenti Olivetti di Ivrea. Il primo rinvio a giudizio (in relazione alla morte di un operaio) riguarda Silvio Preve, 77 anni, di Ivrea, ex dirigente responsabile del servizio centrale di sorveglianza e della direzione sicurezza industriale nel periodo compreso tra il 1981 e il 1998.

Il processo si celebrerà il prossimo otto gennaio presso il tribunale di Ivrea. Silvio Preve è difeso dall’avvocato Luca Fiore. L’accusa è quella di omicidio colposo, mentre altri 32 membri del consiglio di amministrazione sono indagati a vario titolo dalla procura eporediese. Mercoledì 23 settembre riprenderà l’udienza preliminare per gli alti vertici dell’Olivetti.

Davanti al gup Cecilia Marino, che nello scorso mese di maggio aveva ammesso in qualità di parti civili i familiari di tredici presunte vittime, anche i sindacati Fim e Fiom, il Comune di Ivrea, l’Associazione familiari vittime dell’amianto di Casale Monferrato (AL), la Città Metropolitana, l’Inail e diversi comuni della ex provincia. In settimana il giudice dovrà anche pronunciarsi sulla citazione di Telecom (nel 2003 il gestore delle telecomunicazioni aveva inglobato l’Olivetti) in relazione alla richiesta di risarcimento danni.

Tra gli indagati figurano nomi di spicco come quelli dell’ex ministro Corrado Passera, Carlo e Franco De Benedetti  e Roberto Colaninno. Sulla scorta delle indagini compiute, l’impianto accusatorio si basa sull’ipotesi che quattordici vittime sarebbero decedute a causa delle fibre di amianto con le quali sarebbero venuti a contatto negli stabilimenti Olivetti.

19/04/2021 

Sanità

Asl To4: rallenta il ritmo del ciclo vaccinale. Mancano le dosi. E le somministrazioni si riducono del 10%

I vaccini anti Covid scarseggiano e scende il numero delle somministrazioni anche all’Asl T04 di Chivasso-Ciriè […]

leggi tutto...

19/04/2021 

Cronaca

Piemonte: sospeso fino al 31 luglio il pagamento del bollo auto per il secondo trimestre del 2021

I piemontesi che hanno il bollo auto in scadenza nei mesi di aprile, maggio e giugno […]

leggi tutto...

19/04/2021 

Sport

Grande rimonta in Portogallo: il chivassese Francesco Pecco Bagnaia è secondo al MotoGp

Il pilota chivassese Francesco Pecco Bagnaia ha stupito ancora una volta l’agguerrito mondo del MotoGp. Domenica […]

leggi tutto...

19/04/2021 

Cronaca

Variante ex statale 460, il Comitato degli industriali chiede concretezza: “L’opera adesso si faccia”

L’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte ha confermato che saranno stanziati i fondi per la progettazione […]

leggi tutto...

18/04/2021 

Cronaca

Spritz disobbediente al bar “La Torteria” di Chivasso. Il sindaco Castello chiede al Prefetto misure urgenti

Il bar pasticceria “La Torteria” di Chivasso è diventato il punto di riferimento per i negazionisti […]

leggi tutto...

18/04/2021 

Cronaca

Giorno di lutto cittadino per commemorare le quattro vittime della strage di Rivarolo Canavese

Oggi, domenica 18 aprile è stato per Rivarolo Canavese il giorno del lutto e del dolore. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy