30/01/2024

Cronaca

Ivrea, la Procura è in difficoltà per la carenza di organico. Mancano magistrati e amministrativi

Ivrea

/
CONDIVIDI

Ivrea, la Procura è in grande difficoltà per la carenza di organico. Mancano magistrati e amministrativi

Il distretto giudiziario di Ivrea è in crisi. Lo ha denunciato la procuratrice generale reggente, Sabrina Noce, nel suo intervento all’inaugurazione dell’anno giudiziario 2024 del distretto di Torino. Noce ha evidenziato le gravi carenze di organico e di risorse che affliggono la procura eporediese, definita dal Csm come la “procura peggiore d’Italia” per il rapporto tra fascicoli aperti e magistrati. Una situazione che non solo compromette l’efficienza e la celerità della giustizia, ma che espone anche il territorio a possibili infiltrazioni criminali.

“Ivrea è competente anche sulla cintura di Torino, una zona ad alta densità criminale. Con la revisione del 2013 sono aumentati i procuratori, ma la pianta organica del Tribunale è rimasta invariata. E’ noto che la criminalità locale, come emerge da alcune intercettazioni telefoniche, sceglie obiettivi che rientrano nella competenza di questa procura”, ha affermato Noce, lanciando un appello alle istituzioni per intervenire con urgenza.

I dati del Consiglio Superiore della Magistratura, aggiornati a dicembre 2021, confermano il quadro allarmante. A Ivrea ci sono 19.398 fascicoli pendenti: ogni magistrato ne ha sulla sua scrivania 1940. Ovvero più del triplo rispetto a Torino. In realtà la situazione è anche peggiore, dal momento che la pianta organica indicata dal Csm prevede dieci magistrati al lavoro. A Ivrea, invece, ci sono 8 sostituti più il procuratore capo. E la situazione è ancora più drammatica per quel che riguarda il personale amministrativo in servizio. Dovrebbero lavorare 32 dipendenti, ma oggi il palazzo di giustizia eporediese ne conta solo 18.

La procura di Ivrea ha sollecitato più volte i vari ministri e governi a intervenire per risolvere l’emergenza, ma finora senza esito. “Nessuno chiede di andare a lavorare in un ufficio al collasso – conclude Noce – Al contrario negli uffici di Torino si sta trasferendo personale che abita a Ivrea e che preferisce viaggiare”. Un paradosso che mette a rischio non solo la qualità del servizio giudiziario, ma anche la sicurezza del territorio.

03/03/2024 

Politica

Elezioni: a Rivarolo il centrodestra è compatto. Bertot (FdI): “Chiunque vinca, sarà meglio di Rostagno”

La richiesta di candidarsi a sindaco a Rivarolo Canavese alle prossime elezioni amministrative alla guida del […]

leggi tutto...

03/03/2024 

Cronaca

Chivasso: dopo Pesaro anche Chivasso conferirà la cittadinanza onoraria a Francesco “Pecco” Bagnaia

Il campione di MotoGP Francesco “Pecco” Bagnaia ha ricevuto una doppia onorificenza in due giorni. Dopo […]

leggi tutto...

03/03/2024 

Cronaca

Incidente a Favria: auto sbanda e precipita nella roggia. Quattro ragazze finiscono in ospedale

Un incidente stradale si è verificato ieri sera, sabato 2 marzo, intorno alle ore 19,00 lungo […]

leggi tutto...

03/03/2024 

Cronaca

Sfiorata la tragedia a Robassomero: ex imprenditore spara all’auto del figlio dopo un litigio

Un ex imprenditore di 72 anni ha sparato un colpo di pistola contro l’auto del figlio […]

leggi tutto...

03/03/2024 

Cronaca

Rivarolo: città in lutto per la prematura morte di Corrado Longoni ex presidente dell’Usac Basket

È scomparso improvvisamente a 57 anni Corrado Longoni, ex presidente dell’Usac Basket e figura di spicco […]

leggi tutto...

02/03/2024 

Cronaca

Chiaverano: coscritto di 16 anni rapinato di dieci euro dopo la festa. Condannati due giovani

Il tribunale di Ivrea ha emesso la sentenza di condanna per due giovani di 26 e […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy