29/08/2015

Economia

Ivrea, la Comdata riduce l’orario per il relax dei dipendenti

Ivrea

/
CONDIVIDI

Chi la dura la vince, recita un noto proverbio. Ed è il caso dei delegatoi dei Cobas della Comdata di Ivrea che, dopo un lungo ed estenuante braccio di ferro con i vertici della multinazionale che gestisce i sreviz clienti di molti operatori della telefinia fissa e mobile, hanno ottenuto che il reparto del 187 domani chiudesse in anticipo.

Il reparto in questione stato al centro di polemiche a cusa dei ritmi di lavoro e dalle turnazioni alle quali erano sottoposti centinaia di dipendenti. Il provvedimento, a giudizio dei Cobas “riconosce che i lavoratori del 187 non sono rilassati e quando noi affermiamio che vi sono problemi di qualità di vita e di lavoro in quelo reparto non si tratta di percezioni soggettive, ma di condizioni oggettive da tutti riconoscibili”.

Lo stato di agitazione permanante proclamato nei mesi scorsi dal sindacato, costituisce, secondo i Cobas, un ottimo promemoria per l’azienda. Una cosa appare certa: la riduzione d’orario nel fine setttimana non dipende da un calo di chiamate degli utenti dalle ore 20 in poi ma, come sottolinea la Comdata, si tratta di una decisione assunta per consentire il relax degli operatori nel fine settimana.

Si tratta di un primo passo in avanti, ma la vicenda non pare affatto chiusa: i Cobas chiedono ancora con vigore una contrattazione tra sindacato e azienda per definire una volte per tutte l’organizzazione del lavoro.

Spiegano i delegati sindacali: “Non ci interessano le graziose concessioni di chi ritiene di poter essere magnanimo ogni tanto. Se ci sono margini per ridurre l’incidenza del numero delle serate lavorative vogliamo discuterne con l’azienda per sancire regole e diritti esigibili. Se l’apertura del 187 in Romania può consentire di ridefinire gli orari di lavoro vogliamo discuterne perché far vivere e lavorare meglio i lavoratori è il senso per noi del fare sindacato”.

Dov'è successo?

24/09/2021 

Economia

Cantieri di lavoro in Piemonte: dalla Regione 1,5 milioni di euro per i nuovi bandi. Ecco tutte le Info

Un’opportunità concreta di occupazione per le persone più svantaggiate e più deboli che affrontano il mercato del lavoro. […]

leggi tutto...

24/09/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 213 nuovi contagi e tre decessi. Stabile la situazione nelle terapie intensive

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,45 di oggi, venerdì 24 settembre l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

24/09/2021 

Sanità

Covid in Piemonte, continua fino al 31 ottobre l’apporto dei medici di famiglia per le vaccinazioni

La campagna di vaccinazione in atto negli studi dei medici di medicina generale proseguirà nei prossimi […]

leggi tutto...

24/09/2021 

Cultura

Al Castello Malgrà, domenica 26 “Blue Moon”, il gran concerto del Coro Polifonico Città di Rivarolo

Avrà luogo domenica 26 settembre alle 20,45 nella suggestiva cornice delle Ex Scuderie del Castello Malgrà […]

leggi tutto...

24/09/2021 

Sanità

Covid, migliorano i parametri. Il Piemonte resta ancora in zona bianca fino a fine settembre

Nella settimana che va dal 13 al 19 settembre il numero dei nuovi casi segnalati in […]

leggi tutto...

24/09/2021 

Cronaca

Agliè: bimba di sei anni si addormenta sullo Scuolabus e si risveglia, in lacrime, nel deposito

È salita sullo scuolabus per recarsi a scuola a Loranzè, si è seduta e, durante il […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy