02/08/2015

Economia

Ivrea, firmato l’accordo: la Dayco rimarrà nell’Eporediese

Ivrea

/
CONDIVIDI

E’ ufficiale: la Dayco non abbandonerà il L’Eporediese.

L’accordo tra azienda e sindacati è stato firmato nei giorni scorsi e smentisce la ridda di voci che davano per certa la delocalizzazione della produzione in Polonia e in India (dove è noto, i costi di produzione sono notevolmente inferiori a quelli italiani).

La Dayco ha anche confermato, nel corso dell’incontro, la volontà di investire somme rilevanti: quattro milioni di euro soltanto per lo stabilimento di San Bernardo d’Ivrea. La Dayco in questo modo si conferma leader nel settore dell’automotive e, in particolare, nella produzione di “tensionatori” (supporti che servono a tendere le cinghie dei motori) e del comparto metalmeccanico in tutto l’Eporediese.

Soddisfatto il sindacato che può vantare di aver portato a casa un risultato rilevante: l’azienda ha garantito che è anche intenzionata a espandere l’attività del settore ricerca e sviluppo con l’obiettivo di individuare nuove soluzioni per conquistare ulteriori e nuove fette di mercato. Lo stabilimento occupa 560 dipendenti e costituisce una delle poche realtà industriali dell’intero Canavese che gode di un asset economico più che equilibrato.

La trattativa (che si è protratta per due mesi) ha avuto luogo soltanto dopo che le assemblee dei lavoratori, hanno approvato in tutti i dettagli il piano industriale presentato dai vertici della Dayco. In primo luogo lo stabilimento di San Bernardo d’Ivrea rimarrà la sede principale del Gruppo e in secondo luogo l’investimento deciso dall’azienda provocherà importanti ricadute economiche per la città di Ivrea. E non bisogna dimenticare che l’azienda può contare su commesse di lavoro fino al 2019. Con la firma dell’accordo tra le parti, il futuro della Dayco appare senz’altro molto più solido di quanto non fosse soltanto qualche mese fa.

25/01/2021 

Cronaca

Suicidi in aumento tra gli adolescenti e i giovani in Italia e in Piemonte. E l’Oms lancia l’allarme

Si feriscono alle gambe e alle braccia: atti di autolesionismo che sempre più spesso sfociano nel […]

leggi tutto...

25/01/2021 

Sanità

Emergenza Covid: oggi in Piemonte 600 nuovi contagi, 21 i decessi e 707 i pazienti guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI Alle ore 16,30 di oggi, lunedì 25 gennaio, l’Unità di Crisi della […]

leggi tutto...

25/01/2021 

Cronaca

Piemonte, migliora la qualità dell’aria. Revocato il blocco della circolazione dei diesel Euro 5

Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, d’intesa con gli assessori competenti all’Ambiente e alla Sanità, […]

leggi tutto...

25/01/2021 

Politica

Il governo taglia fuori le regioni dalla gestione dei miliardi del React-Eu. Insorge la Lega canavesana

Il Piemonte non ci sta e reagisce alla notizia che l’Italia intende gestire i 13,5 miliardi […]

leggi tutto...

25/01/2021 

Cronaca

Volpiano: celebrazioni on line nella “Giornata della Memoria” per non dimenticare l’Olocausto

Per la Giornata della Memoria, la ricorrenza che si celebra il 27 gennaio per ricordare le […]

leggi tutto...

25/01/2021 

Cronaca

Dramma sfiorato a Oglianico: in ospedale 4 donne intossicate dal monossido di carbonio

Quattro donne sono finite in ospedale a causa di una presunta intossicazione da monossido di carbonio. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy