25/03/2024

Cronaca

Ivrea, detenuto in ospedale dopo episodi di violenza. In carcere la situazione è esplosiva

Ivrea

/
CONDIVIDI

Il carcere di Ivrea si trova nuovamente al centro di una preoccupante serie di eventi critici, segnati da episodi di violenza che hanno scosso la popolazione della casa circondariale. Secondo le recenti dichiarazioni del sindacato autonomo della polizia penitenziaria Osapp, i detenuti ristretti sono stati protagonisti indisturbati di reiterati atti di violenza, mettendo in luce le crescenti tensioni all’interno dell’istituto.

Negli ultimi giorni, gli agenti della polizia penitenziaria sono intervenuti in più occasioni per contenere situazioni che hanno minacciato la sicurezza interna: un campanello d’allarme che non può essere ignorato. Il sovraffollamento, descritto come “sovrano” dal sindacato, e il personale esausto sono sintomi di una crisi più ampia che affligge il sistema penitenziario.

Il caso più recente, avvenuto venerdì 22 marzo, ha visto un detenuto quarantottenne di nazionalità italiana, affetto da problemi psichiatrici, distruggere la propria cella e minacciare il personale di morte. La gravità della situazione ha richiesto l’intervento del 118. Nonostante la presenza di medici e infermieri, il detenuto ha proseguito nel suo comportamento distruttivo fino a quando non è stato contenuto e trasportato in ospedale per ricevere le cure necessarie.

La situazione del carcere di Ivrea è stata descritta come sempre più pericolosa, aggravata dall’assenza di un comandante titolare e da un personale che “naviga a vista”, senza una guida chiara. Il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria sembra aver dimenticato l’esistenza del carcere eporediese, e l’indifferenza politica non fa che peggiorare le cose.

Da tempo, i sindacalisti dell’Osapp denunciano l’incapacità dell’istituto di gestire adeguatamente i detenuti con problemi psichiatrici. Nonostante gli appelli, le loro voci restano inascoltate, lasciando irrisolti i problemi che affliggono il carcere e mettono a rischio la sicurezza di tutti.

Questi eventi sollevano interrogativi urgenti sulla gestione delle strutture penitenziarie e sulla necessità di riforme che garantiscano la sicurezza e il benessere sia dei detenuti che del personale.

18/04/2024 

Cronaca

Viabilità: divieto di transito per lavori sulla strada provinciale 247 di “Case Levra” a Corio

Per consentire l’esecuzione di lavori per ovviare ad un cedimento del rilevato stradale, che ha prodotto […]

leggi tutto...

18/04/2024 

Eventi

Asl T04: domenica 21 aprile al via la “Camminata della Pace” a passo lento tra Ciriè e Lanzo

Nel contesto del programma per la diffusione dei gruppi di cammino, sviluppato e coordinato dal Servizio […]

leggi tutto...

18/04/2024 

Cronaca

Canavese: traffico illecito di rifiuti. Sequestrate in un deposito 800 tonnellate di pneumatici

I funzionari del Reparto Antifrode dell’Ufficio delle Dogane di Torino, insieme ai Carabinieri della Stazione di […]

leggi tutto...

18/04/2024 

Cronaca

Dramma sulla strada a Borgaro Torinese: auto travolge una bicicletta. Muore una ciclista

Una donna di 55 anni residente a Borgaro, è stata vittima di un incidente mortale mentre […]

leggi tutto...

18/04/2024 

Cronaca

Previsioni meteo: domani, venerdì 19 aprile, tempo instabile e con temperature in aumento

Queste le previsioni del tempo per domani, venerdì 19 aprile, elaborate dal centrometeoitaliano.it: AL NORD Tempo […]

leggi tutto...

18/04/2024 

Cronaca

Caselle: passeggero stroncato da infarto sul volo per Lamezia. Due medici hanno tentato di salvarlo

Ieri, mercoledì 17 aprile durante un volo decollato dall’aeroporto di Torino-Caselle e diretto a Lamezia Terme, […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy