13/10/2015

Cronaca

Ivrea, alla sbarra un calciatore dilettante accusato di aver colpito un avversario

Ivrea

/
CONDIVIDI

Luglio 2012: è in corso la partita di calcio valevole per il campionato Csi tra il Volpiano e il Locana. Un match così combattuto che uno degli attaccanti del Locana, Pierdomenico Rossio, 49 anni, dopo aver siglato quattro reti, viene colpito alla nuca da una gomitata, sferrata a quanto pare da Pierluigi Campo, 45 anni, residente a Chivasso che milita nel Volpiano. Rossio finisce in ospedale e rischia la paralisi. Dopo tre anni è iniziato in tribunale a Ivrea, il processo a carico del difensore Pierluigi Campo accusato dalla procura di lesioni personali gravi ai danni di Rossio.

In aula sono sfilati i testimoni chiamati dalla difesa con l’intento di ricostruire nei dettagli la presunta aggressione. Incalzati dalle domande del pubblico ministero, del giudice e degli avvocati difensori di Lo Campo, i giocatori hanno rivissuto la partita fino al momento in cui Pierdomenico Rossio è crollato sul campo. I fatti: il Locana, in quella partita dà il meglio di sè, tanto da segnare sei goal mentre il Volpiano è in affanno e non riesce neanche a segnare la rete della bandiera. L’attaccante del Volpiano sembra inarrestabile: quattro di quelle reti sono sue. Poi ad un tratto arriva la forte gomitata di Pierluigi Campo, il chivassese che, per tutta la partita ha marcato, inutilmente l’avversario. Rossio cade sul terreno erboso: i testimoni dell’accusa sostengono che stava male e non si reggeva sulle gambe. Lo sostengono i testimoni dell’accusa. Il pm chiede se la partita era stata particolarmente aggressiva.

I testimoni della difesa negano e affermano che, come di consueto, dopo la partita era in programma l’immancabile pizza. In ogni caso l’attaccante del Locana rimane a terra, assistito dai giocatori. Arriva l’ambulanza e lo porta in ospedale. L’attaccante sostiene che per un anno non ha più potuto lavorare e ancora adesso i suoi movimenti sarebbero limitati. L’uomo è rappresentato dall’avvocato Manuel Peretti. L’udienza è stata aggiornata il prossimo 9 novembre.

Dov'è successo?

25/07/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 97 nuovi casi positivi. Nessun decesso. In leggero aumento i ricoveri

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,00 di oggi, domenica 25 luglio l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

25/07/2021 

Sanità

Pronto soccorso di Cuorgnè, Avetta attacca Icardi: “Perché non incontra sindaci e sindacati?”

“Il Pronto soccorso dell’ospedale di Cuorgnè continua ad essere chiuso per carenza di personale, con grandi […]

leggi tutto...

25/07/2021 

Cronaca

Maltempo: finanziamenti in arrivo per Agliè, Quincinetto, San Benigno, San Colombano e Vestignè

Sono in arrivo altri fondi destinati ai comuni colpiti e danneggiati dalle alluvioni nel triennio 2019-2021: […]

leggi tutto...

25/07/2021 

Cronaca

Covid, la CNA favorevole al Green Pass: “Ma ristoratori e baristi non possono trasformarsi in vigilantes”

“Ristoratori e baristi non possono trasformarsi in controllori. Siamo assolutamente d’accordo con l’introduzione del Green Pass […]

leggi tutto...

25/07/2021 

Cronaca

Castellamonte: denunciati 2 maggiorenni e 4 minori che aggredirono l’autista di un autobus

I carabinieri della Compagnia di Ivrea hanno denunciato alla Procura della Repubblica Ordinaria di Ivrea e […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Cronaca

Nubifragio a Rivarolo: allagato il sottopasso di via Martiri delle Foibe. Albero sradicato in via Reyneri

Un violentissimo temporale ha spazzato il territorio di Rivarolo Canavese provocando allagamenti, in special modo nel […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy