31/01/2023

Economia

Italvolt, Avetta (Pd): “Il progetto è incerto. Tanti proclami, ma nessuno si è posto il dubbio della rete elettrica?”

Scarmagno

/
CONDIVIDI

Italvolt, Avetta (Pd): “Il progetto è incerto. Tanti proclami, ma nessuno si è posto il dubbio della rete elettrica?”

La Italvolt e il sito industriale della ex Olivetti di Scarmagno, che avrebbe dovuto ospitare la Gigafactory dedicata alla produzione di batterie per le auto elettriche è stata al centro di un Question time in Consiglio regionale.

“Sul sito di Scarmagno esistono delle problematiche: lo ha confermato l’assessore Tronzano rispondendo in Aula al Question time sul futuro della GigaFactory di Italvolt. Altro non è dato sapere, a causa di una clausola di riservatezza vigente tra il manager svedese Lars Karlstrom e società Prelios, proprietaria degli immobili. Evidentemente, la notizia di un’inadeguatezza della rete elettrica rispetto alle necessità industriali richieste dalla GigaFactory non è priva di fondamento”.

Il consigliere regionale del Pd Alberto Avetta è convinto che tutto confermi che i proclami entusiastici nei primi mesi del 2021 da parte del presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio sono stati quanto meno affrettati, ed hanno alimentato grandi e comprensibili aspettative sul territorio, perché quello della GigaFactory a Scarmagno sarebbe un progetto molto rilevante e non solo per gli abitanti del Canavese, creando oltre 3mila posti di lavoro e consentendo di recuperare un’area industriale.

“Ma dopo quasi tre anni di analisi, progetti e approfondimenti tecnici, solo ora ci si rende conto che c’è un problema sulla rete elettrica? – si chiede l’esponente politico canavesano -. È possibile che questo dubbio non sia mai stato sollevato in questi tre anni, nonostante i rapporti preferenziali che parrebbe sussistano tra Alberto Cirio e Lars Karlstrom? Gli annunci sono stati quanto meno affrettati e speriamo vivamente che non si traducano in promesse mancate. Di fronte a queste incertezze, la Regione Piemonte non può restare in attesa, ma deve, per quanto le compete, fare tutto il possibile per garantire la realizzazione di questo progetto, che sappiamo richiedere significativi investimenti pubblici. Ci aspettiamo che la Giunta regionale incalzi il Governo nazionale, si adoperi per raccogliere risorse e sfrutti l’interlocuzione diretta che i vertici regionali paiono avere con Italvont per chiarire le intenzioni ed evitare che il Piemonte perda un investimento di tale rilevanza”.

24/06/2024 

Sport

Conclusi gli esami per il passaggio di grado degli atleti dell’associazione “Krav Maga Ivrea”

Conclusi gli esami per il passaggio di grado per gli atleti dell’associazione “Krav Maga Ivrea” Si […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Per i canavesani Riva e Zappia è ora di pensare al 2°round del CRZ con il Rally di Castiglione Torinese

Per i canavesani Riva e Zappia è ora di pensare al 2°round del CRZ con il […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Politica

Colpo di scena a Leinì: Luca Torella vince su Pittalis al ballottaggio ed è il nuovo sindaco della città

Colpo di scena a Leinì: Luca Torella vince su Pittalis al ballottaggio ed è il nuovo […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Cronaca

Chivasso, lavori all’ex Cinecittà e alla linea elettrica: modifiche alle circolazioni veicolare e dei bus urbani

Chivasso, lavori all’ex Cinecittà e alla linea elettrica: modifiche alle circolazioni veicolare e dei bus urbani […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Cultura

Chiaverano-Banchette: lo spettacolo dell’Uni3 “Colpi di scena” entusiasma il pubblico dell’Eporediese

Chiaverano-Banchette: lo spettacolo dell’Uni3 “Colpi di scena” entusiasma il pubblico dell’Eporediese Lo spettacolo teatrale “Colpi di […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Cronaca

Previsioni meteo: domani, martedì 25 giugno, ancora tempo instabile con possibili piogge

Queste le previsioni del tempo per domani, martedì 25 giugno, elaborate dal centrometeoitaliano.it: NAZIONALE   AL […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy