01/10/2022

Sanità

Il Pronto soccorso di Cuorgnè ancora chiuso. Il Nursind: “Adesso basta con le false promesse”

Cuorgnè

/
CONDIVIDI

Il sindacato delle professioni infermieristiche Nursind condivide le preoccupazioni del Comune di Cuorgnè e dei comuni dell’alto Canavese sul futuro del pronto soccorso di Cuorgnè. “Fra l’altro riteniamo che l’esternalizzazione non può essere la risposta ai problemi della sanità e che in particolar modo per presidi periferici come Cuorgnè e Lanzo, serve una progettualità a lungo termine, perché a breve la problematica che oggi riguarda i medici, sarà analoga per il restante personale della sanità – dichiara Giuseppe Summa, segretario territoriale del Nursind -. Detto ciò, prendiamo atto come i numerosi tentativi fatti dai vertici Asl T04 con lo scopo di riaprire il Pronto soccorso, ad oggi non hanno portato infatti ai risultati sperati a causa della carenza di ortopedici”.

Il problema però, come è stato segnalato in passato dal Nursind, non riguarda solo i medici ma anche il restante personale del comparto sulla copertura dei turni nelle 24 ore giornaliere.

A giudizio di Giuseppe Summa, cittadini e personale sanitario meriterebbero maggiore rispetto da parte della Regione: “ed è per questo che chiediamo a chi tranquillizzava i cittadini facendosi immortalare dinanzi al nosocomio cuorgnatese di fare chiarezza. Nel frattempo, crediamo che lo stesso nosocomio possa essere potenziato ulteriormente per quanto riguarda l’attività chirurgica e prendiamo atto che la Direzione abbia dichiarato di voler lavorare anche in tal senso.

Da Cuorgnè a Lanzo: il passo è breve ma anche in questo caso i problemi da affrontare e risolvere sono tanti. E nonostante tutto, su questo fronte, non si registra nessuna novità, anche di piccolo rilievo.

“Non possiamo invece dichiararci soddisfatti per quanto riguarda l’ospedale di Lanzo, dove tutto tace – conclude Giuseppe Summa -. Spiace infatti che ci sia rassegnazione da parte del comune di Lanzo, in quanto riteniamo che anziché indirizzare i cittadini verso le strutture private pur di abbattere le liste di attesa, sarebbe utile rilanciare il nosocomio Lanzese. Infatti ad oggi non si comprende come molti interventi ambulatoriali eseguibili a Lanzo, non vengano effettuati”.

30/11/2022 

Economia

Il Comune di Borgiallo vince a Bergamo il Premio Piemonte Innovazione con il progetto “San Carlo”

In occasione della XXXIX Assemblea Nazionale ANCI, che si è tenuta al polo fieristico di Bergamo […]

leggi tutto...

30/11/2022 

Cronaca

Torrazza Piemonte: ladri usano l’auto come ariete per tentare un furto in banca ma il “colpo” fallisce

Hanno avuto la bella pensata di usare un’auto come ariete per sfondare la porta d’ingresso della […]

leggi tutto...

30/11/2022 

Cronaca

San Francesco-San Maurizio: Croce rossa in lutto per la morte a 61 anni di Roberto Boscaratto

Era una delle colonne portanti della Croce Rossa di San Francesco al Campo. Roberto Boscaratto se […]

leggi tutto...

30/11/2022 

Cronaca

Lombardore: scontro tra due auto sulla provinciale. Entrambi i conducenti finiscono in ospedale

Ennesimo incidente stradale sulla strada provinciale 20 che collega Lombardore a San Francesco al Campo. Per […]

leggi tutto...

30/11/2022 

Politica

Volpiano, il Consiglio comunale stanzia quasi 400 mila euro per progetti di cittadinanza digitale

Nella seduta di lunedì 28 novembre il Consiglio comunale di Volpiano ha approvato alcune variazioni al […]

leggi tutto...

30/11/2022 

Economia

Valperga: “Spazi di società” propone l’incontro “Scosse energetiche. Come difendersi?”

Il Circolo associativo Spazi di società, attivo nei locali della Soms di Valperga, con l’intento di […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy