02/03/2024

Cronaca

Gassino: gran folla in lacrime allo straziante funerale del baby calciatore Andrea Vincenzi

Gassino Torinese

/
CONDIVIDI

Con una commovente cerimonia, tenutasi allo stadio “Valentino Bertolini” di Gassino, si sono svolti oggi, sabato 2 marzo, i funerali di Andrea Vincenzi, il bambino di 12 anni morto per una polmonite e un versamento pleurico dopo tre accessi all’ospedale di Chivasso. Nonostante il maltempo, una grande folla di parenti, amici e compagni di squadra ha voluto dare l’ultimo saluto al giovane portiere del Torino Calcio, il suo club del cuore.

La bara bianca, coperta dalla maglia granata con il nome e il numero di Andrea, è stata accolta da un lungo applauso e da un lancio di palloncini bianchi. Il parroco don Martino ha celebrato la messa, ricordando la gioia di vivere e la passione per il calcio del piccolo Andrea, e invitando tutti a cercare il conforto nella fede. “La vita è bella perché non sappiamo mai dove va, come un pallone. Imprevedibile nei momenti belli e in quelli meno belli – ha detto – quando un ragazzo corre in un campo di calcio con i suoi compagni e con gli adulti che lo incoraggiano, i suoi occhi cercano sempre i genitori.

Quello sguardo è quello che possiamo incrociare sempre se cerchiamo il Signore che è sempre con noi. Se facciamo lo sforzo di alzare lo sguardo allora tutta questa partita della vita avrà un senso e non si chiuderà sul campo, orientandosi in alto. Chiediamo ad Andrea che ci aiuti a vivere come lui ha fatto in questi dodici anni. Nella piena bellezza della vita, strana e imprevedibile, con gli amici e i compagni, gli adulti e l’orizzonte in Dio”.

Tra i presenti anche il sindaco di Gassino, Giuseppe Pellerino, che ha espresso il suo cordoglio alla famiglia Vincenzi.

“Viviamo in un mondo di ingiustizie dove bisogna sperare di trovare la persona giusta nel momento giusto per poter continuare a vivere come se fossimo dei numeri del lotto da estrarre a sorte. La tua prematura scomparsa è un’ingiustizia. Si cercherà un colpevole o una scusa ma non servirà comunque a niente” ha scritto in una lettera Roberto il padre di Andrea.

“Ciao Andrea, tra poco raggiungerai il Paradiso, dove ad attendere troverai gli Angeli, per poter giocare quella partita che a te è stata negata. E noi da qui faremo il tifo per te, tutti gli applausi per le tue parate e tutti gli abbracci di ognuno di noi” ha scritto su Facebook la dirigenza della società sportiva.

14/04/2024 

Cronaca

Dopo lo scontro con Masina durante il Derby della Mole, il portiere della Juve Szczesny operato a Chivasso

In un drammatico episodio avvenuto durante gli ultimi istanti del derby della Mole, il portiere della […]

leggi tutto...

14/04/2024 

Cronaca

Rivarolo-Pont Canavese: in vista della riapertura soppressi i passaggi a livello e due stazioni

Entro la fine dell’anno si aprirà un nuovo capitolo per la ferrovia Rivarolo-Pont: incontri cruciali tra […]

leggi tutto...

14/04/2024 

Cronaca

Chivasso: sfonda la vetrina di un negozio di abbigliamento per rubare delle scarpe. Arrestato

Dopo aver effettuato un furto notturno, un uomo di 31 anni è stato arrestato per aver […]

leggi tutto...

14/04/2024 

Cronaca

Due Postamat esplodono nella notte a Strambino e San Giusto Canavese: bottino da 70mila euro

Nella quiete notturna del Canavese, un’esplosione ha squarciato il silenzio seguita dal rombo di un veicolo […]

leggi tutto...

13/04/2024 

Politica

Mossa a sorpresa del Pd: l’eporediese Mauro Salizzoni sarà capolista del Pd alle prossime regionali

In una mossa strategica che segna una svolta significativa nel panorama politico regionale, il Partito Democratico […]

leggi tutto...

13/04/2024 

Cronaca

Chivassese: drammatico incidente a Casalborgone. 75enne muore schiacciato dall’escavatore

Una tragedia ha colpito la tranquilla comunità di Casalborgone nel tardo pomeriggio di oggi, venerdì 12 […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy