14/07/2015

Politica

Debito Unicredit, sospeso il pagamernto immediato del milione di euro

Rivarolo Canavese

/
CONDIVIDI

Il contenzioso tra il Comune di Rivarolo e l’Unicredit Leasing è finalmente giunto a una prima tappa positiva. Il Comune di Rivarolo, almeno per il momento, non dovrà pagare all’istituto bancario il milione di euro (al netto degli interessi) per il debito contratto dall’ex società “Rivarolo Futura” (poi dichiarata fallita) relativo alla realizzazione del nuovo teatro e dell’area espositiva nell’ex cotonificio Vallesusa.

Lo ha deciso la terza sezione civile del Tribunale di Bologna che ha accolto in toto la richiesta di sospensiva avanzata dal legale Roberto Cavallo Perin che rappresenta gli interessi dell’Amministrazione rivarolese.

In Comune, tutta la giunta, a cominciare dal sindaco Alberto Rostagno, tira il fiato. I giudici hanno stabilito, in poche parole, che tenuto conto dell’entità delle somme dovute all’Unicredit, l’esecuzione della sentenza di primo grado appare tale da arrecare in ogni caso pregiudizio al Comune e ai suoi servizi. In conclusione la corte ha deciso di accogliere la sospensione dell’efficacia esecutiva della sentenza impugnata. Giova ricordare che in via del tutto precauzionale, l’amministrazione Rostagno aveva inserito in bilancio 1 milione e 400 mila euro, ossia la quota capitale comprensiva degli interessi.

Le preoccupazione nutrita dal sindaco e dalla giunta municipale era più che giustificata nel caso il cui il tribunale di Bologna avesse respinto la richiesta di sospensiva. Il Comune avrebbe dovuto pagare, ma per farlo avrebbe dovuto forzatamente sforare il patto di stabilità imposto dal governo: una decisione inevitabile che avrebbe di fatto costretto la Corte dei Conti a bloccare ogni investimento o a bocciare eventuali richieste di mutui.

La vicenda però non è ancora giunta alla fine: del debito dovuto all’Unicredit Leasing si riparlerà dopo il processo di Appello dato che l’Amministrazione ha presentato ricorso avverso la sentenza di primo grado che l’ha condannata a pagare il debito contratto dalla società “Rivarolo Futura”.

Per il momento a Palazzo Lomellini prevale un cauto ottimismo e forse si potrebbe (ma è solo un’ipotesi) pensare di concordare una collaborazione con l’Unicredit per la ristrutturazione del debito contratto dalla precedente Amministrazione Bertot.

Dov'è successo?

23/10/2020 

Sport

Domenica 25 la “Mandriacurta”, camminata di 15 km nella bella cornice del Parco

E’ stata posticipata a primavera 2021 la seconda edizione della “Mandrialonga” per via dei problemi legati […]

leggi tutto...

23/10/2020 

Sanità

Coronavirus in Piemonte, brusca impennata di contagi: oltre 2 mila nelle ultime 24 ore. 107 i guariti

Oggi, venerdì 23 ottobre alle ore 17,00 l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che […]

leggi tutto...

23/10/2020 

Cronaca

Alluvione: danni per un miliardo di euro ma il governo stanzia solo 15 milioni. L’ira della Lega

I danni provocati dalla scorsa ondata di maltempo in Piemonte ammontano a circa un miliardo di […]

leggi tutto...

23/10/2020 

Cronaca

Ingressi contingentati al cimitero di Volpiano per la commemorazione dei defunti

Nei giorni dedicati alla commemorazione dei defunti, il Comune di Volpiano ha predisposto un piano di […]

leggi tutto...

23/10/2020 

Cronaca

Emergenza Coronavirus: il Piemonte verso il coprifuoco. Divieto di uscita dalle 23 alle 5

Il Piemonte va verso la direzione del coprifuoco. Una misura che, se sarà adottata, dovrebbe servire […]

leggi tutto...

23/10/2020 

Cronaca

Busano in ansia per le condizioni di salute del vicesindaco, vittima di un incidente sul lavoro

È ricoverato in prognosi riservata al Cto di Torino il 71enne Leonardo Corbo, vicesindaco di Busano […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy