14/07/2015

Politica

Debito Unicredit, sospeso il pagamernto immediato del milione di euro

Rivarolo Canavese

/
CONDIVIDI

Il contenzioso tra il Comune di Rivarolo e l’Unicredit Leasing è finalmente giunto a una prima tappa positiva. Il Comune di Rivarolo, almeno per il momento, non dovrà pagare all’istituto bancario il milione di euro (al netto degli interessi) per il debito contratto dall’ex società “Rivarolo Futura” (poi dichiarata fallita) relativo alla realizzazione del nuovo teatro e dell’area espositiva nell’ex cotonificio Vallesusa.

Lo ha deciso la terza sezione civile del Tribunale di Bologna che ha accolto in toto la richiesta di sospensiva avanzata dal legale Roberto Cavallo Perin che rappresenta gli interessi dell’Amministrazione rivarolese.

In Comune, tutta la giunta, a cominciare dal sindaco Alberto Rostagno, tira il fiato. I giudici hanno stabilito, in poche parole, che tenuto conto dell’entità delle somme dovute all’Unicredit, l’esecuzione della sentenza di primo grado appare tale da arrecare in ogni caso pregiudizio al Comune e ai suoi servizi. In conclusione la corte ha deciso di accogliere la sospensione dell’efficacia esecutiva della sentenza impugnata. Giova ricordare che in via del tutto precauzionale, l’amministrazione Rostagno aveva inserito in bilancio 1 milione e 400 mila euro, ossia la quota capitale comprensiva degli interessi.

Le preoccupazione nutrita dal sindaco e dalla giunta municipale era più che giustificata nel caso il cui il tribunale di Bologna avesse respinto la richiesta di sospensiva. Il Comune avrebbe dovuto pagare, ma per farlo avrebbe dovuto forzatamente sforare il patto di stabilità imposto dal governo: una decisione inevitabile che avrebbe di fatto costretto la Corte dei Conti a bloccare ogni investimento o a bocciare eventuali richieste di mutui.

La vicenda però non è ancora giunta alla fine: del debito dovuto all’Unicredit Leasing si riparlerà dopo il processo di Appello dato che l’Amministrazione ha presentato ricorso avverso la sentenza di primo grado che l’ha condannata a pagare il debito contratto dalla società “Rivarolo Futura”.

Per il momento a Palazzo Lomellini prevale un cauto ottimismo e forse si potrebbe (ma è solo un’ipotesi) pensare di concordare una collaborazione con l’Unicredit per la ristrutturazione del debito contratto dalla precedente Amministrazione Bertot.

Dov'è successo?

27/11/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: il contagio continua a correre. Oggi 859 contagi e due decessi. 421 i guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,30 di oggi, sabato 27 novembre, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

27/11/2021 

Cronaca

Castellamonte: proseguono i lavori per l’allargamento della strada lungo la “provinciale” di “Campo”

Proseguono i lavori per l’allargamento della strada lungo la strada provinciale 265 C03 di “Campo” dal […]

leggi tutto...

27/11/2021 

Eventi

Il “Centro Famiglie” di Rivarolo Canavese incontra i genitori per esplorare i cambiamenti familiari

Il “Centro Famiglie” di Rivarolo Canavese ha promosso due incontri dedicati all’adolescenza e alle genitorialità presso […]

leggi tutto...

27/11/2021 

Economia

Contributo di 7 milioni dalla Regione alle piccole e medie imprese per rinnovare il parco veicoli

Le micro, piccole e medie aziende con un’unità operativa attiva in Piemonte e che sono iscritte […]

leggi tutto...

27/11/2021 

Cronaca

Autostrada Torino-Milano: camion va a fuoco durante la marcia. Cinque ore per domare le fiamme

Notte d’inferno sull’autostrada A4 Torino-Milano nel tratto di strada compreso tra i centri abitati di Settimo […]

leggi tutto...

26/11/2021 

Eventi

Rivarolo Canavese: la mostra fotografica all’aperto “R-Esistiamo” diventa la cronistoria del Covid

Immagini eloquenti, a volte crude, impietose ma soprattutto umane: sono quelle scattate dal fotografo valperghese Piero […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy