20/10/2015

Cultura

Cuorgnè, via libera al sostegno privato per salvare lo storico teatro comunale

Cuorgnè

/
CONDIVIDI

Lo storico teatro comunale di Cuorgnè è patrimonio della collettività e come tale deve essere recuperato e restituito alla cittadinanza. Non ha dubbi l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Beppe Pezzetto: la struttura, situata a pochi metri del palazzo municipale in via Garibaldi, attualmente non agibile, deve tornare ad essere il punto di riferimento artico-culturale non solo per Cuorgnè ma per tutto il territorio altocanavesano. L’impasse è costituito dal fatto che il restauro e la messa a norma della struttura comportano costi decisamente elevati. Nello scorso mese di marzo l’amministrazione municipale ha approvato uno stanziamento di 345 mila euro.

Il progetto di recupero è stato inserito nell’ambito dei bandi promossi dalla Fondazione Compagnia di San Paolo (che ha già stanziato 150mila euro) e dalla Fondazione Crt. Lo stesso ministero dei Beni culturali, delle Attività culturali, ha riconosciuto che il teatro cuorgnatese rientra negli interventi da sostenere nell’ambito dell’iniziativa denominata “Art Bonus”. In definitiva: l’Art Bonus consente anche ai soggetti privati che risultino persone fisiche op giuridiche di effettuare donazioni per la ristrutturazione del teatro. Il vantaggio che ne deriva è costituito dal fatto che potranno usufruire di benefici fiscali (come credito d’imposta) pari al 65% per gli importi versati nel 2015 e del 50% per il 206, detraibili per il medesimo importo versato, nell’arco di un triennio.

Ribadita l’intenzione dell’Amministrazione di intitolare il teatro comunale Tullio Pinelli, straordinaria personalità artistica, originaria di Cuorgnè, ma che fu particolarmente attivo a Torino nel corso del XX secolo. Pinelli che si è spento alla veneranda età di 101 anni, fu scrittore, drammaturgo e soprattutto sceneggiatore. A lui molti cineasti, in primis Federico Fellini, si sono rivolti per realizzare capolavori rimasti nella storia del cinema. Tullio Pinelli fu candidato al premio Oscar e vinse, nel corso della sua frenetica e intensa carriera, cinque Nastri d’Argento e due David di Donatello.

Dov'è successo?

05/02/2023 

Sanità

Asl T04: siglato l’accordo tra azienda e sindacati sull’orario di lavoro degli operatori socio sanitari

Asl T04: siglato l’accordo tra azienda e sindacati sull’orario di lavoro degli operatori socio sanitari Nella […]

leggi tutto...

05/02/2023 

Cronaca

“Aspetti un bambino? Non sei sola”: la campagna di comunicazione di “Vita Nascente”

“Aspetti un bambino? Non sei sola”: la campagna di comunicazione di “Vita Nascente” “Aspetti un bambino? […]

leggi tutto...

05/02/2023 

Cronaca

Elettrificazione Rivarolo Pont. Pezzetto, presidente della 5T: “Puntiamo sulla metropolitana leggera”

Elettrificazione Rivarolo Pont. Pezzetto, presidente della 5T: “Puntiamo sulla metropolitana leggera” “Con soddisfazione ho appreso che […]

leggi tutto...

05/02/2023 

Cronaca

E’ emergenza acqua in Canavese. La Coldiretti: “I bacini idroelettrici devono soccorrere l’agricoltura”

E’ emergenza acqua in Canavese. La Coldiretti: “I bacini idroelettrici devono soccorrere l’agricoltura” Il cambiamento climatico […]

leggi tutto...

04/02/2023 

Cronaca

L’Ordine dei Giornalisti compie 60 anni. Il presidente Tallia: “Senza riforme la libertà di stampa è un’utopia”

Il 3 febbraio 1963 nasceva l’Ordine dei Giornalisti. 60 anni dopo un incontro dal titolo “Il […]

leggi tutto...

04/02/2023 

Cronaca

Piemonte e Valle d’Aosta, guidavano ubriachi e drogati. In un mese la Polstrada ne ha beccati 163

Piemonte e Valle d’Aosta, guidavano ubriachi e drogati. In un mese la Polstrada ne ha “beccati” […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy