04/03/2024

Sanità

Cuorgnè: riprende, dopo la pandemia, l’attività della “Palestra della Memoria” per combattere l’Alzheimer

Cuorgnè

/
CONDIVIDI

In risposta al Piano Regionale delle Cronicità 2018-2019 Regione Piemonte si avviava l’apertura del “Punto di Ascolto Alzheimer” presso la Casa della Salute di Castellamonte, per dare supporto e sostegno alle persone affette da problemi cognitivi e ai loro caregivers. Il Distretto di Cuorgnè, il CDCD di Ivrea (Centro per i Disturbi Cognitivi e Demenze), le Infermiere di Famiglia e Comunità, L’Associazione Parkinsoniani del Canavese Onlus, in sinergia con C.I.S.S. 38 all’interno del Progetto “Reti di Prossimità, e la cooperativa Andirivieni, promuovevano le “Palestre della Memoria”, laboratori condotti dalle Operatrici di Prossimità del Bando “InTreCCCi” di Compagnia San Paolo presso: Casa della Salute di Castellamonte nei locali della Onlus Parkinsoniani dal 24 settembre 2018 e nel Salone polifunzionale “Vecchio Mulino” a Locana dal 13 settembre 2018. Dopo la sospensione a causa della pandemia da Covid-19 le iniziative sono riprese nei distretti di Cuorgnè e di Ivrea.

Nell’ambito del progetto “Passi Montani” (Percorsi di attivazione Socio Sanitaria nelle aree interne del C.I.S.S. 38), martedì 12 marzo 2024 prenderanno l’avvio le “Palestre della Memoria” anche sul territorio di Cuorgnè. Gli incontri si terranno tutti i martedì dalle 9:30 alle 11:30 presso la Biblioteca Civica (Piazza Morgando, 1). Le attività saranno condotte dagli Operatori di Prossimità, formati dal CDCD e dalle infermiere di Famiglia e Comunità.

Le attività svolte nei laboratori mirano ad aiutare le persone che partecipano a mantenere attiva la propria capacità intellettuale, a migliorare le relazioni psico-sociali e a stimolare lo svago. Viene promossa l’aggregazione e la socialità anche per contrastare eventuali situazioni di solitudine. Gli incontri sono a cadenza settimanale della durata di due ore, con condivisione di una conviviale merenda. La partecipazione agli incontri è gratuita.
L’ Operatore di Prossimità organizza e struttura l’incontro al fine di stimolare la partecipazione della persona al gioco cognitivo.
Le Infermiere di Famiglia e Comunità conducono la regia dei laboratori e monitorano i nuovi ingressi, sostengono l’empowerment locale al fine di mantenere tale attività nel tempo.

Per avere ulteriori informazioni sulle “Palestre della Memoria” di Cuorgnè e sulle modalità di accesso è possibile contattare telefonicamente le Infermiere di Famiglia e Comunità ai seguenti recapiti: Nadia 338 495 3584 / Mara 333 474 7992.

 

 

14/04/2024 

Cronaca

Dopo lo scontro con Masina durante il Derby della Mole, il portiere della Juve Szczesny operato a Chivasso

In un drammatico episodio avvenuto durante gli ultimi istanti del derby della Mole, il portiere della […]

leggi tutto...

14/04/2024 

Cronaca

Rivarolo-Pont Canavese: in vista della riapertura soppressi i passaggi a livello e due stazioni

Entro la fine dell’anno si aprirà un nuovo capitolo per la ferrovia Rivarolo-Pont: incontri cruciali tra […]

leggi tutto...

14/04/2024 

Cronaca

Chivasso: sfonda la vetrina di un negozio di abbigliamento per rubare delle scarpe. Arrestato

Dopo aver effettuato un furto notturno, un uomo di 31 anni è stato arrestato per aver […]

leggi tutto...

14/04/2024 

Cronaca

Due Postamat esplodono nella notte a Strambino e San Giusto Canavese: bottino da 70mila euro

Nella quiete notturna del Canavese, un’esplosione ha squarciato il silenzio seguita dal rombo di un veicolo […]

leggi tutto...

13/04/2024 

Politica

Mossa a sorpresa del Pd: l’eporediese Mauro Salizzoni sarà capolista del Pd alle prossime regionali

In una mossa strategica che segna una svolta significativa nel panorama politico regionale, il Partito Democratico […]

leggi tutto...

13/04/2024 

Cronaca

Chivassese: drammatico incidente a Casalborgone. 75enne muore schiacciato dall’escavatore

Una tragedia ha colpito la tranquilla comunità di Casalborgone nel tardo pomeriggio di oggi, venerdì 12 […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy