04/08/2015

Cronaca

Cuorgnè, l’Asl TO4 taglia un altro servizio sanitario

Cuorgnè

/
CONDIVIDI

Ancora tagli all’ospedale di Cuorgnè. Questa volta le forbici dei vertici aziendali si sono accanite nei confronti del servizio di colangio-pancreatografia endoscopica retrograda (Ercp). L’esame nella fattispecie riguarda un esame di endoscopia interventistica utilizzato per rimuovere i calcoli biliari. Questa mattina la consigliera regionale Stefania Batzola del Movimento Cinque Stelle ha presentato un’interrogazione in consiglio regionale riguardante l’ennesimo taglio non annunciato.

E il provvedimento appare del tutto ingiustificato dato, che fino a questo momento, l’Asl TO4 ha dirottato alla struttura sanitaria i pazienti che necessitavano di essere sottoposti a questo particolare esame. Non è facile capire qualcosa nell’intricata matassa di assicurazioni positive e di smentite ufficiali e informali.

Quanto durerà la sospensione del servizio? E poi la stoccata del Ms5 all’indirizzo del sindaco Beppe Pezzetto: “Nonostante le promesse di Saitta, e la sponda istituzionale offerta dal sindaco Pezzetto, l’ospedale di Cuorgnè continua a perdere pezzi dopo la chiusura delle sale operatorie programmata dal 24 luglio fino al 14 di settembre. Invece di definire “gufo” chi denuncia il taglio di servizi fondamentali, invitiamo il sindaco Pezzetto a difendere i diritti dei propri concittadini mettendo da parte gli ordini di scuderia del partito. Si faccia sentire dall’assessore alla Sanità, anziché fare il proconsole di Saitta in terra canavesana”.

La risposta dell’Asl TO4 non si fa attendere: d’ora in poi quel tipo di endoscopia si farà soltanto presso l’ospedale di Ivrea e non a Chivasso, Ciriè e Cuorgnè. Il motivo? Trattandosi di un esame invasivo, nell’ottica di una profonda modificazione del servizio, modifica studiata da tempo e dato che l’esame per rimuovere i calcoli della cistifellea utilizza l’endoscopia e la radiologia, si è ritenuto nell’ottica di un miglioramento del servizio di fare in modo che questo si effettui nei presidi ospedalieri dotati di un Dipartimento e Emergenza e Accettazione di un reparto di Rianimazione. Requisiti che l’ospedale di Ivrea soddisfa in pieno.

A Cuorgnè si continueranno, prosegue la nota dell’azienda sanitaria, le colonscopie, le rettoscopie e lo screening dei tumori del colon retto. E questo è quanto.

Dov'è successo?

13/04/2024 

Politica

Mossa a sorpresa del Pd: l’eporediese Mauro Salizzoni sarà capolista del Pd alle prossime regionali

In una mossa strategica che segna una svolta significativa nel panorama politico regionale, il Partito Democratico […]

leggi tutto...

13/04/2024 

Cronaca

Castellamonte: proseguono i lavori di ripristino dei servizi igienici all’Istituto “Felice Faccio”

Durante i lavori di adeguamento sismico finanziati con fondi PNRR all’Istituto Faccio di Castellamonte la ditta […]

leggi tutto...

13/04/2024 

Cronaca

Chivassese: drammatico incidente a Casalborgone. 75enne muore schiacciato dall’escavatore

Una tragedia ha colpito la tranquilla comunità di Casalborgone nel tardo pomeriggio di oggi, venerdì 12 […]

leggi tutto...

13/04/2024 

Cronaca

Solidarietà in Canavese: dal Rotary e dalla Monge un importante aiuto ai canili dell’Alto Canavese

La brutta vicenda che aveva coinvolto alcuni mesi fa in quel di Pont Canavese circa 60 […]

leggi tutto...

12/04/2024 

Cronaca

Leinì, imprenditore si toglie la vita a causa di un usuraio che è di nuovo finito in galera per estorsione

Un uomo di 49 anni di Settimo Torinese, già noto alle forze dell’ordine per precedenti legati […]

leggi tutto...

12/04/2024 

Eventi

Oglianico: tornano le “Idi di Maggio” con una serie di appuntamenti e novità imperdibili

Con l’avvicinarsi del mese di maggio, il Canavese si prepara a fare un salto indietro nel […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy