13/09/2015

Cronaca

Cuorgnè, la villa del presunto boss torna alla collettività

Cuorgnè

/
CONDIVIDI

La villa, un tempo appartenuta all’ex presunto boss della ‘nadrangheta Bruno Iaria, coinvolto nell’operazione “Minotauro” e confiscata dallo Stato, ritorna ufficialmente a disposizione della collettività cuorgnatese.

La lussuosa abitazione sarà utilizzata per fronteggiare le emergenza abitative: il che vuol dire che ospiterà coloro che non hanno più un tetto sotto al quale ripararsi. Questa mattina ha avuto luogo, come già ampiamente prennunciato, il passaggio della “Carovana Antimafie”. Un passaggio simbolico per sottolineare il ritorno della legalità in quella villa in cui si ritrovavano gli affiliati all’organizzazione mafiosa.

L’onere della trasformazione dell’edificio toccherà alle associazioni “Libera” e “Mastropietro”. E se questo sarà possibile, il merito è da attribuire all’Amministrazne comunale guidata dal sindaco Beppe Pezzetto e alla sua perseveranza nel superare tutti gli ostacoli burocratici, pur di ottenere l’affidamento del caseggiato confiscato.

Questa mattina sono iniziati i primi lavori di ripristino dell’edificio. Alla cerimonia di ritorno alla legalità, oltre al primo cittadino Beppe Pezzetto, al vicesindaco Colombatto e al consigliere comunale Pieruccini, erano presenti anche alcuni sindaci del Canavese.

Il maltempo, purtroppo, ha scoraggiato i cuorgnatesi a presenziare al passaggio della “Carovana Antimafie” che proseguirà il suo lungo viaggio attraverso l’Europa.

Dov'è successo?

21/10/2020 

Eventi

Canavese: “DiscoVintage” sulla cresta dell’onda torna a trasmettere dai microfoni di Radio Alfa

L’Associazione di Dj e Speaker che operarono dal Canavese, si arricchisce di un nuovo componente, Beppe […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Sanità

Coronavirus in Piemonte: sette i decessi e record di contagi (+1.799 rispetto a ieri). In aumento i ricoveri

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti sono 29.613 (+ […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Canavese: derubavano anziani soli. Sgominata dalla polizia una banda di ladri e truffatori

Agivano tra le province di Torino, Cuneo e in Val d’Aosta e si presume siano autori […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Rondissone, mezzi pesanti in sosta lungo la strada e rifiuti: Amazon disponibile a eliminare i problemi

Amazon si è resa disponibile a limitare i problemi legati allo stazionamento dei mezzi pesanti sulla […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Trasporti pubblici in sciopero: venerdì “caldo” per studenti e pendolari. Disagi anche nella Sanità

Venerdì 23 ottobre le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, O.S. Ugl Autoferrotranvieri e dalla Rsu del personale […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

La città Metropolitana: “Il Ponte Preti si farà. Fondi per 19,5 milioni. Prosegue la progettazione”

Non è in discussione la realizzazione di una nuova struttura che sostituisca il Ponte Preti, sulla […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy