29/09/2015

Cronaca

Cuorgnè, la villa del presunto boss (per il momento) è intoccabile

Cuorgnè

/
CONDIVIDI

Più facile dirlo che farlo: riconvertire la villa del presunto boss della ‘ndrangheta Bruno Iaria in un centro per l’emergenza abitativa non è un’impresa da potersi realizzare in breve tempo, almeno fino a quando gli arredi che non sono stati sequestrati e che appartengono ancora alla famiglia del boss, non saranno alienati.

Uno stop forzato dettato dal fatto che gli arredi con confiscati come quadri, effetti personali, materassi e mobili si trovano ancora la loro posto. Tant’è che l’altra sera in consiglio comunale la ratifica della convenzione tra l’associazione “Mastropietro Onlus” di Cuorgnè che, insieme a “Libera”, dovrà gestire lo stabile confiscato, è stata momentaneamente sospesa e sarà riproposta non appena la villa sarà completamente svuotata.

Ancora una volta il problema è costituito dalle procedure burocratiche: dovrà essere l’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati alla criminalità organizzata a procedere all’alienazione di quanto è ancora di proprietà della famiglia Iaria. L’impegno adesso è di mobilitarsi per fare in modo che l’edificio venga svuotato al più presto.

Nelle intenzioni dell’amministrazione comunale e delle due associazioni che dovranno gestire il progetto, la villa verrà trasformata in un centro per l’emergenza abitativa, un problema che assilla Cuorgnè, così come altri comuni di tutto il Canavese. Per adesso non resta che attendere.

Dov'è successo?

27/06/2022 

Rivara: cane da pastore morde alla gamba una bimba di 4 anni e il padrone si allontana

Stava tranquillamente passeggiando l’altra sera insieme ai genitori in occasione della festa patronale di Favria, quando […]

leggi tutto...

27/06/2022 

Cronaca

San Francesco al Campo: 33enne ferisce la moglie alla testa con un martello poi tenta il suicidio

Ha impugnato un martello da muratore e ha colpito di striscio alla testa la moglie davanti […]

leggi tutto...

27/06/2022 

Politica

Chivasso: lunga notte di festa per la vittoria di Castello. Gariglio: “Il Pd è il primo partito”

Hanno festeggiato fino a tarda notte di domenica 26 maggio in piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa […]

leggi tutto...

27/06/2022 

Cronaca

Previsioni del tempo: un’altra ondata di caldo rovente investe l’Italia. Sereno fino al week end

Queste sono le previsioni del tempo per martedì 28 giugno elaborate dal centrometeoitaliano.it: AL NORD Tempo […]

leggi tutto...

27/06/2022 

Politica

Chivasso al ballottaggio sceglie la continuità. Castello riconfermato sindaco. La videointervista

Nonostante il leggero svantaggio del primo turno, il ballottaggio ha premiato Claudio Castello. Con 4.709 preferenze, […]

leggi tutto...

26/06/2022 

Sport

MotoGp: il chivassese Francesco Pecco Bagnaia vola sulla pista e vince il Gran Premio d’Olanda

Il pilota della Ducati Francesco Pezzo Bagnaia non si smentisce: oggi, domenica 26 giugno ha vinto […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy