30/05/2015

Cronaca

Cuorgne, la vecchia scuola elementare diventa una casa per ragazzi disabili

Cuorgnè

/
CONDIVIDI

La vecchia scuola elementare della frazione Ronchi di Cuorgne presto diverrà la casa di tanti giovani disabili. L’iniziativa rientra in un progetto di autonomia gestito dalla cooperativa sociale “Andirivieni” in collaborazione con la locale società agricola e con il contributo della Fondazione Crt, dal Comune di Cuorgné e il Ciss 38. Soddisfatto il sindaco Giuseppe Pezzetto il quale, al termine della cerimonia del taglio del nastro che avuto luogo questa mattina ha sottolineato come  dichiarato come la trasformazione del vecchio stabile, da anni ormai inutilizzato, immerso nel verde della frazione Ronchi, diviene una comunità nella quale i ragazzi disabili potranno essere assistiti nel migliore dei modi per imparare a vivere in modo autonomo. A dare vita al progetto sono state le riflessioni di un genitore che si è chiesto che fine avrebbe fatto il figlio nel momento in cui non avrebbe più potuto contare sull’aiuto della famiglia. “Una bella cosa per cui vale la pena e sono orgoglioso di essere il primo cittadino di una comunità che ha cuore le sorti di chi è meno fortunato”. L’attività si svolgerà nell’arco di cinque giorni, dal lunedì al venerdì. Il centro ospiterà 7 ragazzi diversamente abili seguiti a turno da educatori ed operatori specializzati della cooperativa “Andirivieni”. L’esperienza ha già prodotto positivi risultati, tanto che dal prossimo mese di settembre il servizio sarà esteso a una quindicina di utenti. Nel contempo gli ospiti potremmo regolarmente a frequentare i laboratori di Laborarte a Castellamonte, il centro diurno Metaphora e i corsi del disabili autistici al Moirgando di Cuorgné.

30/10/2020 

Sanità

Vaccino antinfluenzale in Canavese. L’Asl ai pazienti: “Non concentrate l’afflusso nei primi giorni”

Nell’ambito dell’Asl T04 anche quest’anno la vaccinazione antinfluenzale è effettuata dal proprio medico o pediatra di […]

leggi tutto...

30/10/2020 

Cronaca

Leinì, sorpreso dopo le 18 con i clienti nel bar e la serranda abbassata. Mille euro di multa all’esercente

I clienti si trovavano all’interno del locale a sorseggiare l’aperitivo. Per non incorrere nelle salate sanzioni […]

leggi tutto...

30/10/2020 

Castellamonte: odissea al “Pit Stop” per i tamponi. La testimonianza dell’ex sindaco Gabriele Francisca

Per trasformarsi da Città della Ceramica a Città del Drive In sono bastati pochi giorni. Giusto […]

leggi tutto...

30/10/2020 

Sanità

Coronavirus: la burocrazia blocca le assunzioni degli infermieri. Il Nursind: “Non c’è tempo da perdere”

Non bastava la pandemia di Coronavirus: adesso ci si mette la burocrazia a rallentare in modo […]

leggi tutto...

29/10/2020 

Sanità

Coronavirus in Piemonte: 545 nuovi medici scendono in campo pronti ad affrontare l’emergenza

Sono già 545 i medici che, a pochi giorni dalla pubblicazione dell’avviso per la raccolta delle […]

leggi tutto...

29/10/2020 

Sanità

Emergenza Covid: l’Esercito potenzia gli ospedali del Piemonte con tensostrutture sanitarie esterne

La collaborazione tra la Regione Piemonte, le Forze Armate e la Brigata Alpina “Taurinense”, nell’ambito del […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy