20/10/2015

Cronaca

Cuorgnè, ginecologa nei guai. Non ha versato quote all’Asl per 100mila euro

Cuorgnè

/
CONDIVIDI

Esercitava la professione al di fuori dei giorni e degli orari prestabiliti dal contratto stipulato con l’Azienda sanitaria locale. In questo modo avrebbe percepito indebitamente per anni, le indennità previste per l’attività professionale svolta in regime di “intramoenia”.

L’escamotage di una nota ginecologa canavesana è stata scoperto dagli agenti della Guardia di Finanza di Torino. Le indagini, svolte dagli uomini delle Fiamme Gialle della Compagnia di Ivrea, coordinate dal pubblico ministero Alessandro Gallo della procura eporediese, hanno permesso di scoprire il “modus operandi” della dottoressa. Secondo una prima e provvisoria ricostruzione effettuata dagli inquirenti, il medico, dipendente dell’Asl To4 di Ivrea-Ciriè e Chivasso, che svolgeva servizio presso un ospedale canavesano, era autorizzata ad esercitare la propria attività nel suo studio privato ad Ivrea, soltanto due giorni alla settimana e in determinate fasce orarie.

Nel corso dell’attività investigativa si è scoperto che la donna era titolare di un secondo studio a Cuorgnè che non era previsto dal contratto stipulato con l’azienda sanitaria. In questo secondo studio la professionista effettuava visite mediche senza versare la quota spettante all’Asl. La dottoressa è stata denunciata con l’accusa di peculato e truffa aggravata. E’ stato accertato, inoltre che il danno causato all’Asl ammonterebbe a circa 100 mila euro.

La professionista è stata anche segnalata anche alla Corte dei Conti per accertare se esistono eventuali responsabilità contabile ed amministrative che abbiano causato un “danno erariale”.

Dov'è successo?

21/10/2020 

Eventi

Canavese: “DiscoVintage” sulla cresta dell’onda torna a trasmettere dai microfoni di Radio Alfa

L’Associazione di Dj e Speaker che operarono dal Canavese, si arricchisce di un nuovo componente, Beppe […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Sanità

Coronavirus in Piemonte: sette i decessi e record di contagi (+1.799 rispetto a ieri). In aumento i ricoveri

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti sono 29.613 (+ […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Canavese: derubavano anziani soli. Sgominata dalla polizia una banda di ladri e truffatori

Agivano tra le province di Torino, Cuneo e in Val d’Aosta e si presume siano autori […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Rondissone, mezzi pesanti in sosta lungo la strada e rifiuti: Amazon disponibile a eliminare i problemi

Amazon si è resa disponibile a limitare i problemi legati allo stazionamento dei mezzi pesanti sulla […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Trasporti pubblici in sciopero: venerdì “caldo” per studenti e pendolari. Disagi anche nella Sanità

Venerdì 23 ottobre le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, O.S. Ugl Autoferrotranvieri e dalla Rsu del personale […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

La città Metropolitana: “Il Ponte Preti si farà. Fondi per 19,5 milioni. Prosegue la progettazione”

Non è in discussione la realizzazione di una nuova struttura che sostituisca il Ponte Preti, sulla […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy