30/05/2024

Cronaca

Crack Asa: a giugno si torna in tribunale. E i Comuni temono di dover pagare 9 milioni di debiti

Canavese

/
CONDIVIDI

Crack Asa: a giugno si torna in tribunale. E i Comuni temono di dover pagare 70 milioni di debiti

La lunga battaglia legale riguardante i debiti del consorzio Asa entra in una nuova fase critica. Dopo oltre un decennio di controversie, la Corte di Cassazione ha emesso un pronunciamento che riporta la questione in aula, lasciando irrisolte numerose problematiche sul diritto di credito di Asa. Il consorzio, originariamente istituito per la gestione dei rifiuti nel Canavese occidentale, si è trovato ad affrontare un passivo di circa settanta milioni di euro, estendendo nel tempo le sue attività a settori quali scavi, acquedotti, centri fieristici, servizi di vigilanza e gestione di case di riposo.

Il nodo centrale del dibattito giuridico si concentra sulle responsabilità finanziarie degli enti locali partecipanti, che nel 2016 furono condannati a coprire perdite per circa 37 milioni di euro, accumulate tra il 2009 e il 2013. Tuttavia, le decisioni della Corte d’Appello nel 2018 e nel 2019 hanno alleggerito il fardello dei Comuni, riducendo il debito a circa 9 milioni di euro, corrispondenti alle perdite del biennio 2008-2010.

Nonostante l’ultima ordinanza della Corte di Cassazione, la disputa rimane aperta, con questioni pendenti sull’esistenza e l’ammontare dei crediti di Asa. Di fronte a tale incertezza, i Comuni hanno optato per continuare la resistenza in Appello, in attesa di un nuovo giudizio previsto per i prossimi giorni, come stabilito dalla Cassazione, che ha fissato una data limite per l’attivazione del procedimento al 14 giugno 2024.

La lista dei Comuni coinvolti è ampia e comprende Valperga, Cuorgné, Valchiusa, Traversella, Vidracco, Vistrorio, Baldissero Canavese, Rueglio, Brosso, e diverse Unioni montane, tra cui Alto Canavese, Gran Paradiso, Valle Sacra, Valchiusella, Val Gallenca, Valli Orco e Soana, oltre a Bairo, Bosconero, Busano, Ciconio, Favria, Feletto, Lusigliè, Oglianico, Ozegna, Pertusio, Rivarolo Canavese, Rivarossa, Salassa, San Ponso.

Questa intricata rete di entità locali riflette la complessità della situazione e l’importanza di una risoluzione equa e definitiva che possa chiudere questo capitolo prolungato della giustizia amministrativa.

25/06/2024 

Cronaca

Canavese: siglata l’intesa tra i carabinieri e la Smat per contrastare l’odioso fenomeno delle truffe

Canavese: siglata l’intesa tra i carabinieri e la Smat per contrastare l’odioso fenomeno delle truffe Nella […]

leggi tutto...

25/06/2024 

Eventi

A Cuceglio la selezione di Miss Italia: Rebecca Patti conquista la fascia di “Miss Tenuta Roletto”

A Cuceglio la selezione di Miss Italia: Rebecca Patti conquista la fascia di “Miss Tenuta Roletto” […]

leggi tutto...

25/06/2024 

Cronaca

Volpiano: il Consiglio approva lo stanziamento di oltre 900 mila euro per un asilo da 39 posti

Volpiano: il Consiglio approva lo stanziamento di oltre 900 mila euro per un asilo da 39 […]

leggi tutto...

25/06/2024 

Cronaca

Chialamberto: scooter si schianta contro una casa. Ragazzo di 17 anni gravissimo in ospedale

Chialamberto: scooter si schianta contro una casa. Ragazzo di 17 anni gravissimo in ospedale Un terribile […]

leggi tutto...

25/06/2024 

Cronaca

Ingria-Pont Canavese: ciclista cade con la bici in una scarpata. Trasportata in elicottero in ospedale

Ingria-Pont Canavese: ciclista cade con la bici in una scarpata. Trasportata in elicottero in ospedale Un […]

leggi tutto...

25/06/2024 

Cronaca

Previsioni meteo: ancora maltempo domani, mercoledì 26 giugno. Temporali anche in Canavese

Queste le previsioni del tempo per domani, mercoledì 26 giugno, elaborate dal centrometeoitaliano.it: NAZIONALE AL NORD […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy